27 maggio 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

News

26.07.2013

Per l’Alzheimer e altre demenze

La malattia di Alzheimer è lademenza più frequente: in Europa ne soffrono sono 7,3 milioni di persone; in Italia oltre un milione. Si caratterizza per l'esordio insidioso e subdolo. La compromissione cognitiva si manifesta inizialmente (fase lieve) con alterazioni della memoria, alle quali si accompagnano difficoltà a riconoscere luoghi-persone-cose ed eventualmente la comparsa di uno stato ansioso-depressivo. Successivamente (fase moderata), in associazione all'aggravarsi delle difficoltà mnesiche, si associano deficit di attenzione, funzionali e disorientamento spazio-temporale. Nella fase successiva (fase severa) il malato presenta la completa inconsapevolezza del proprio stato intellettivo e della propria malattia, e non è più in grado di provvedere a se stesso, neppure ai propri bisogni primari,e ha bisogno di cure ed assistenza continuative. A tali difficoltà si associano anche disturbi del pensiero e del comportamento che rendono particolarmente difficile la gestione da parte della famiglia, che deve affrontare un complicato e duraturo processo di adattamento continuo. È importante sottolineare l'impatto allargato di tale patologia, nella quale viene coinvolto progressivamente l'intero nucleo familiare, che ha, quindi, unruolo fondamentale nella cura del proprio caro, e si trova a dover gestire situazioni delle quali spesso non ha sufficienti conoscenze,sia pratiche sia teoriche, per agire inmanieraadeguata. Tutto ciòmetteinevidenzacome il sostegno e la cura delle persone con demenza e delle loro famiglie necessitino di un approccio multimodale, ed è proprio quello che il Cdc, Centro per i disturbi cognitivi, cerca di offrire alla popolazione. Ibassanesi dell'Ulss 3sopra i 65 annisono33mila 536.Lepersone affette da demenza, secondo una stima riportata dall'Ufficio Piano di zona, sono 3083, il 9,2% degli ultra65enni, di cui 968 uomini (6.9% degli ultra65enni e 2115 donne (10,8 delle ultra65enni) Il Cdc ha una doppia valenza. Ospedalee territorio collaboranonel prendere in carico le persone affette da demenza e i loro familiari. La componente ospedaliera, con la Ss di "Diagnosi e trattamento delle demenze" che fa capo alla Sc di Geriatria; e la componenteterritoriale, con la Ssd di Neuropsicologia Clinica che fa capo alla Sc "Cure Primarie". Ad ogni paziente con sospetta demenza (900 utenti annui a dicembre 2012 di cui circa 400 nuovi ingressi), viene garantito l'accesso ad una diagnosi medico specialistica (comunicata al medico di famiglia) in tempi brevi (45-60 gg.) con il supporto di una consulenza neuropsicologica, con la prescrizione delle terapie farmacologiche indicate dalle linee guida (anticolinesterasici, memantina, antipsicotici) Un controllo sanitario successivo (medico geriatricoeneuropsicologico) è previsto a seconda della diagnosi, a 3, 6, 9 o 12 mesi o al bisogno, secondo indicazioni delmedicodimedicinagenerale. Contemporaneamentealpaziente ed al caregiver sono offerte attività ed opportunità, gratuite, a scopo di cura non farmacologica, formazione e prevenzione: Si tratta di cicli di stimolazione cognitiva caratterizzatidaesercizi finalizzati all'orientamento che ritardano il peggioramento dei disturbi cognitiviedimemoria per i pazienti con demenza lieve o medio lieve. Ci sono, poi, gli interventi domiciliari di ambiente protesico per costruire un ambiente più favorevole al paziente, minimizzare i disturbi del comportamento, e ridurre i rischi ambientali. I cicli di psicoterapia individuale e familiare sono, invece, finalizzati ad affrontare le difficoltà connesse alla malattia da parte dei familiariedel paziente. I corsi di formazione per parenti,caregiver e badanti forniscono informazioni pratiche sulla malattia e sulla sua gestione a domicilio. Ci sono, inoltre, gruppi diauto mutuo aiuto per familiari con incontri settimanali gestiti dall' Associazione di volontariato Amad. Si fanno, valutazioni per l'assegnazione di contributi economici ai familiari che sostengono un paziente con demenza e disturbi comportamentali. L'Umvd (Unità di valutazione multidimensionale) redige piani di assistenza personalizzata a casi che presentino problemi particolari. Infine esiste uno spazio di consulenza ed informazione settimanale su welfare, ausiliie percorsi diagnostico assistenziali.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1
Articoli
La sera senza smartphone aiuta a regolare il sonno
Allergie respiratorie, rinite e asma al top
Malati tumore spendono 5 miliardi di euro l'anno di tasca propria
Morsi di zecche, la Sanità veneta agevola le vaccinazioni
Alex ringrazia su Fb, ora pronto a una nuova avventura
Bere acqua fa bene ai denti
La noia scatena l'uso compulsivo dello smartphone
Stipendi alti, autista e benefit: gli arabi a "caccia" di medici veneti
Usa e Grecia i Paesi più stressati al mondo, l'Italia si salva
Allarme Oms: bimbi fino a 2 anni mai davanti ad uno schermo
Doppia operazione a cuore fermo, salva una madre e la sua bambina
Nella barba degli uomini più germi che nel pelo dei cani
Donazioni di organi
Record di adesioni
per l'Aido vicentina
Via libera del Senato a ddl donazione corpo post mortem
Italia sempre più anziana: «Primi in Ue»
Ascoltare il ritmo del cuore: due dita sul polso possono salvare una vita
In Italia un 13enne su cinque fuma sigarette
La musica potenzia gli effetti degli antidolorifici
Anche la Basilica si veste di blu per l'autismo
Baby boom in un ospedale Usa, 9 infermiere incinte insieme
Ritirati 9 pigmenti per tatuaggi: sono cancerogeni
Dopo 7 aborti diventa mamma con una tecnica innovativa
Primo impianto
del defibrillatore
più piccolo al mondo
Dagli Usa ok al primo farmaco contro depressione post parto
L'adolescenza? Finisce solo a trent'anni
Il tè verde aiuta a lottare contro l'obesità
Giornata mondiale del sonno. Sondaggio: il colore può influire
Hai di fronte una sfida importante? Fai un bel respiro
Lo smog uccide più delle sigarette: 8,8 milioni di vittime all'anno
Vaccini: «Senza certificato, lunedì niente asilo per i bimbi»
Prova per la prima volta una protesi al braccio, l'emozione del bimbo: «Posso tenerla?»
Arresto cardiaco, evitabile una morte su tre. Denuncia del 118
È scritto anche nei geni se il tuo matrimonio sarà felice
Scolari iperattivi, arriva in Italia la "bici-banco"
Felicità è andare in bici, il mezzo di trasporto che dà più soddisfazione
Percorso integrato per le pazienti di Senologia
Infermieri, sempre protagonisti
Pronto Soccorso:  si rinnova per  un servizio migliore
C'è l'ok della Regione:  il nuovo Atto Aziendale è diventato realtà
Disabilità ortopediche  e neurologiche
La riabilitazione dopo l'infarto
Centro di raccolta sangue e molto altro
Ospedale di Lonigo polo di eccellenza nella riabilitazione
Sicurezza garantita a pazienti e personale
Per i disturbi alimentari
Avanti con l'umanizzazione  del Pronto Soccorso
Assistenza fondamentale per le categorie più deboli
Test di ingresso a Medicina: si va verso una riforma
Al via un corso intensivo  per smettere di fumare
Prestigioso premio per il prof. Ronco
Il ruolo dei Servizi Veterinari
Vicenza: innovazione nella sanità
Malghe: un patrimonio prezioso
Luca Zingaretti al Comunale per sostenere il San Bortolo
La sicurezza dei prodotti dei caseifici d'alpeggio
Servizi di qualità per gli utenti
Un momento difficile ma intrigante
Zaia: "Raggiunte molte mete.
La squadra ha lavorato forte"
Antonio Compostella: "Vogliamo rafforzare lo spirito aziendale"
Ripianificazione per l’anno 2013
Riabilitazione in acqua all’ospedale di Lonigo
Tecniche di assistenza a domicilio:
ci sono i corsi per "caregiver"
Ecografia preospedaliera: una sfida avvincente
Molte le iniziative di integrazione
Cosa offre il servizio
Sportello Integrato: diventa
realtà nel territorio dell’ULSS5
Servizio di Mediazione Culturale
Un’ortopedia di alto livello per l’ULSS5
La prenotazione poliambulatoriale
Il programma "Icaro"
L’impegno dell’ULSS5 contro l’abuso di alcol
Si ampliano le aperture serali
L’importanza dell’allattamento
L’Ospedale diventa amico dei bambini
Parte l'avventura del nuovo Ospedale
Unico: i programmi dell’Ulss5
Il Project Financing: cos’è
Un aiuto ai bisognosi con il "cibo solidale"
Fibra ottica per l’Ospedale Unico
All’ULSS4 screening mammografico su misura
Gli esami effettuati: alcuni numeri
Tempi record per l’accordo
tra l’ULSS4 e l’INAIL
Radiologia di sera e il sabato
Integrazione lavorativa persone con disabilità
Accoglienza migliore nell’Ospedale Unico conivolontari dell’AVO
"Il mandato dei DG durerà cinque anni"
Percorso integrato per le pazienti di Senologia
Infermieri, sempre protagonisti
Pronto Soccorso:  si rinnova per  un servizio migliore
C'è l'ok della Regione:  il nuovo Atto Aziendale è diventato realtà
Disabilità ortopediche  e neurologiche
La riabilitazione dopo l'infarto
Centro di raccolta sangue e molto altro
Ospedale di Lonigo polo di eccellenza nella riabilitazione
Sicurezza garantita a pazienti e personale
Per i disturbi alimentari
Avanti con l'umanizzazione  del Pronto Soccorso
Assistenza fondamentale per le categorie più deboli
Test di ingresso a Medicina: si va verso una riforma
Al via un corso intensivo  per smettere di fumare
Prestigioso premio per il prof. Ronco
Il ruolo dei Servizi Veterinari
Vicenza: innovazione nella sanità
Malghe: un patrimonio prezioso
Luca Zingaretti al Comunale per sostenere il San Bortolo
La sicurezza dei prodotti dei caseifici d'alpeggio
Servizi di qualità per gli utenti
Un momento difficile ma intrigante
Zaia: "Raggiunte molte mete.
La squadra ha lavorato forte"
Antonio Compostella: "Vogliamo rafforzare lo spirito aziendale"
Ripianificazione per l’anno 2013
Riabilitazione in acqua all’ospedale di Lonigo
Tecniche di assistenza a domicilio:
ci sono i corsi per "caregiver"
Ecografia preospedaliera: una sfida avvincente
Molte le iniziative di integrazione
Cosa offre il servizio
Sportello Integrato: diventa
realtà nel territorio dell’ULSS5
Servizio di Mediazione Culturale
Un’ortopedia di alto livello per l’ULSS5
La prenotazione poliambulatoriale
Il programma "Icaro"
L’impegno dell’ULSS5 contro l’abuso di alcol
Si ampliano le aperture serali
L’importanza dell’allattamento
L’Ospedale diventa amico dei bambini
Parte l'avventura del nuovo Ospedale
Unico: i programmi dell’Ulss5
Il Project Financing: cos’è
Un aiuto ai bisognosi con il "cibo solidale"
Fibra ottica per l’Ospedale Unico
All’ULSS4 screening mammografico su misura
Gli esami effettuati: alcuni numeri
Tempi record per l’accordo
tra l’ULSS4 e l’INAIL
Radiologia di sera e il sabato
Integrazione lavorativa persone con disabilità
Accoglienza migliore nell’Ospedale Unico conivolontari dell’AVO
Una nuova area bimbi nell’Ospedale Unico
Più accoglienza per le mamme
In casa e a tavola
Emergenza caldo: ecco come affrontarla
Insegnanti polacchi
in visita a Santorso
Traslochi: nessuno
spreco a Schio e Thiene
Ricetta elettronica e prenotazione degli interventi chirurgici
Per l’Alzheimer e altre demenze
BASSANO. Ulss: "Comprese le peculiarità del territorio"
"Noi e gli altri", dove
l’inclusione diventa realtà
Le sedi dell'iniziativa
Laboratori artigianali
di inclusione sociale
Per una presa in carico globale
Unapproccio innovativo alla disabilità
Il laboratorio di
genetica medica
Peri disabili gravi
c’è il Centro "Ancore"
Nuovo Centro Diurno, per mettere
sempre "La Persona al Centro"
Un aiuto concreto con "Il Raggio Verde"
Sanità più semplice
per i turisti in Croazia
A Bassano gli specialisti delle ulcere
Nuove tecnologie: arriva la telesanità
Due reti di telemedicina per le 4 ULSS
"La Regione ha premiato il ruolo di Vicenza"
Entro un anno le Ulss pagheranno i fornitori
"Il mandato dei DG durerà cinque anni"