14 ottobre 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Auto

04.10.2019

Peugeot: arriva la nuova 208, anche elettrica

Il "D-day" è fissato tra un mese: a partire dal 4 novembre è previsto il lancio più atteso della casa del Leone. Quello della nuova 208, con la quale Peugeot svela non solo la nuova generazione del suo "cavallo di battaglia" (22milioni di esemplari venduti della 'Serie 2' dall'83 ad oggi), ma anche e soprattutto l'inizio della nuova "era" della mobilità secondo il marchio. Tra le novità assolute, la possibilità di disporre di una gamma completa di motori endotermici (rispondente alle normative più restrittive in materia di emissioni) che sarà affiancata - in concomitanza - da una scelta full electric. Un passo da giganti nel segmento delle utilitarie: se si dà un'occhiata al mercato infatti, al momento, l'unica proposta full electric è quella dei cugini tedeschi di Opel con la Corsa mentre, la rivale storica della city-car d'Oltralpe, un'altra francese- la Renault Clio - sarà disponibile in versione ibrida. Ma non è solo la scelta delle "zero emissioni" a segnare la svolta: con la nuova 208, presentata nell'anno del 208esimo anniversario della casa del Leone, Peugeot punta su una nuova modalità di possesso dell'auto, non più necessariamente legata all'acquisto ma all'uso che se ne fa di essa; un "pay per use", quindi, con tariffe mensili, chiare e trasparenti, grazie alle quali i clienti possono scegliere allestimenti e motori più adatti alle proprie esigenze. Due le formule previste per l'utilizzo: iMove (finanziamento) e Free2Move (noleggio). Per quest'ultima possibilità, a fronte di un anticipo di 3.500 euro e una rata differente, il costo mensile (se si considera il carburante) resta uguale per tutte le versioni (399 euro), dando la possibilità di scegliere quella che si preferisce spendendo la stessa cifra. I prezzi complessivi (nel caso di acquisto, invece) oscillano invece tra i 14.950 euro (prezzo d'attacco per la gamma con motori termici) ed i circa 38.200 della elettrica.

 

 

Costruita sulla piattaforma di ultima generazione CMP (Common Modular Platform) del Gruppo, nuova 208 è più lunga, più larga e più bassa rispetto al passato e sfoggia fin da subito, nel suo design, il tipico stile del Leone con l'imponente firma luminosa sia all'anteriore (a tre artigli) che al posteriore rafforzando il family feeling del brand. All'interno la vera novità riguarda l'i-cockpit 3D che presenta le informazioni su due livelli di lettura. Il quadro strumenti digitale rialzato riporta le informazioni come in un ologramma. Nella zona centrale, sopra i toggle switches (tasti stile "pianoforte"), il touchscreen è disponibile nella misura da 5, 7 o 10 pollici in base al livello di allestimento o alle opzioni scelte e permette di gestire le principali funzioni dell'auto.

 

 

I motori previsti sono i benzina 3 cilindri 1.2 PureTech 75 S&S con cambio manuale a 5 rapporti, PureTech 100 S&S con cambio manuale a 6 rapporti o EAT8 (automatico a 8 rapporti) e PureTech 130 S&S con cambio EAT8 (automatico a 8 rapporti), mentre per il diesel è possibile optare per un 4 cilindri 1.5 BlueHDi 100 S&S con cambio manuale a 6 rapporti. Top di gamma è la versione elettrica da 136 cv: la e-208 è dotata di una batteria da 50 kWh che permette un'autonomia fino a 340 km secondo il nuovo protocollo di omologazione WLTP. La ricarica può essere effettuata con presa domestica (100 km di autonomia in 7 ore o una ricarica completa in circa 27 ore); Wall Box con ricarica completa in 15 ore ( o in 8 ore in monofase da 7,4 kW); colonnine da 22 kW (standard industriale da 380V) con ricarica in 7 ore e 30 minuti o 5 ore, oppure da colonnine di ricarica pubblica Fast Charge. La regolazione termica della batteria permette di utilizzare dei caricatori da 50 o 100 kW e di raggiungere l'80% della ricarica in 1 ora o 30 minuti, rispettivamente. Per questa versione sono tre le modalità di guida (Eco, Normale e Sport) e due di frenata (moderata e aumentata, quest'ultima per il recupero di energia).



Per la 208 sono 5 i livelli di allestimento (Like, Active, Allure, GT Line e GT): a bordo sistemi di assistenza che consentono una guida autonoma di livello 2, hands off (senza mani al volante). 

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1