19 maggio 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Auto

13.05.2019

La multa si può contestare se l’autovelox è sulla corsia opposta

Un autovelox in una foto d'archivio
Un autovelox in una foto d'archivio

«Multa impugnabile se l'autovelox è dalla parte opposta». Tutto dipende dal decreto prefettizio che autorizza il posizionamento dell'apparecchio elettronico di controllo: se prevede la sua installazione sul senso di marcia opposto a quello in cui viene effettivamente sistemato si può contestare (con successo) la contravvenzione.

È quanto ha stabilito la Corte di Cassazione con l'ordinanza numero 12309/19 della VI Sezione civile, che regala agli automobilisti la speranza di farsi cancellare una sanzione rimediata per eccesso di velocità

In pratica se l'autovelox è piazzato dall'altra parte della carreggiata la multa per eccesso di velocità può essere contestata.

 

Nel caso oggetto di pronunciamento, un automobilista aveva inoltrato un ricorso per una multa rimediata su una strada del comune di Macchia d'Isernia. Aveva vinto sia davanti al giudice di pace sia al tribunale d'Isernia. La multa era stata elevata con un autovelox posizionato sul lato destro della carreggiata, anziché sul sinistro, come previsto dal decreto prefettizio.

 

 

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1