11 novembre 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Auto

28.10.2019

Gomme da neve, al via il conto alla rovescia

Gli pneumatici invernali sono perfetti sulle strade innevate ma anche in tutte le condizioni di circolazione nei periodi freddi
Gli pneumatici invernali sono perfetti sulle strade innevate ma anche in tutte le condizioni di circolazione nei periodi freddi

È arrivato il momento del cambio di stagione anche per gli pneumatici. L'obbligo di sostituire le gomme estive con quelle invernali è scattato in tutta Italia il 15 ottobre e durerà fino al 15 aprile, salvo ordinanze regionali che indicano date differenti, ma la circolare ministeriale 1049 concede un mese di tempo per adattare la propria auto alle regole.Quindi, le gomme invernali possono essere montate fino al 15 novembre, facendo i conti con inevitabili code e liste di attesa dal gommista. Meglio però non temporeggiare troppo: in caso di circolazione senza pneumatici invernali o catene a bordo, la multa può partire da 85 euro e arrivare a 338 euro. Sulle strade dei Comuni nei quali vige un'ordinanza, le sanzioni vanno invece dai 41 euro ai 169 euro. Se poi il mancato cambio gomme invernali viene registrato dopo un incidente, l'assicurazione probabilmente non coprirà i danni.

 

GOMME INVERNALI PER FORZA? Il Codice della strada prevede che durante il periodo invernale «i veicoli siano muniti ovvero abbiano a bordo mezzi antisdrucciolevoli o pneumatici invernali idonei alla marcia su neve o su ghiaccio». Le gomme da montare sono quelle che riportano la scritta M+S (mud+snow) sul fianco. Non è invece obbligatorio per legge la presenza del simbolo del flake (una montagna con un fiocco di neve) che contraddistingue le gomme specialiste della neve e del ghiaccio, in grado quindi di garantire prestazioni più sicure. Ovviamente non tutte le gomme vanno bene per ogni auto: ciascuna richiede specifiche misure, che sono riportate sul libretto di circolazione. Le ruote con sezione più piccola sono indicate per chi affronta spesso neve e condizioni difficili, quelle di sezione più larga, invece, sono da preferire se la neve è uno scenario occasionale. Prima di montarle, è importante controllarne le condizioni: generalmente dopo 7-8 anni di servizio hanno perso l'elasticità «giovanile», indispensabile per garantire aderenza. Gli automobilisti dotati di gomme «all season» o quattro stagioni non sono tenuti al cambio gomme. Questi pneumatici possono essere infatti utilizzati tutto l'anno: devono però avere la marcatura M+S sul fianco e un codice di velocità uguale o superiore a quello indicato in carta di circolazione.

 

LE CATENE. Sono l'alternativa (più economica) agli pneumatici da neve. Certo, è indispensabile essere in grado di montarle e non sempre è facile soprattutto quando ci si trova in mezzo a nevicate. Bisogna poi verificare che l'auto sia catenabile: le indicazioni si trovano sul libretto di circolazione, dove c'è scritto se le catene non sono previste o se si possono montare quelle a maglie sottili, da 7 o 8 millimetri di spessore. Qualora fosse segnalata l'incompatibilità dell'auto con qualsiasi tipo di catena, si possono usare i «ragni», che si fissano al mozzo della ruota e non interferiscono con la meccanica della vettura.

Francesca Lorandi
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1