12 novembre 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Auto

04.07.2019

Con il cambio di look Renaul Captur amplia gamma al plug-in

Sul mercato dal 2013, già venduto in oltre 1,2 milioni di esemplari, sottoposto a un restyling nel 2017, Renault Captur prosegue la sua marcia con la seconda generazione che propone un profondo aggiornamento a livello tecnico e un evoluzione dello stile, per mantenerne alto l'appeal nella combattutissima fascia di mercato dei crossover compatti. Oltre a sfoggiare un look più allineato a quello del resto della gamma, il nuovo modello si presenta più al passo con i tempi per quello che riguarda l'abitacolo, con l'introduzione di un ampio schermo a centro plancia (disponibile da 7 o da 9,3 pollici) che permette di controllare i principali sistemi di bordo e l'infotainment. Equipaggiabile con vari dispositivi di ausilio alla guida, in grado anche di intervenire attivamente sulla dinamica del veicolo per limitare il rischio di incidenti, dotato di connessione alla rete Internet, Captur registrerà dal 2020 l'introduzione di una variante ibrida, di tipo plug-in, cioè con batterie ricaricabili anche tramite la rete elettrica.

 



Questa proposta 'green' potrà percorrere sino a 45 km a zero emissioni, modalità in cui il veicolo può raggiungere una velocità massima di 135 km/h.

Più lungo di 11 cm (misura 4,23 metri) rispetto all'attuale, con un passo incrementato di 2 cm (2,63 metri), nuovo Captur adotta fari a Led, in cui spicca la firma luminosa a 'c'.

Sviluppato sulla piattaforma CMF-B del gruppo transalpino, la stessa utilizzata per l'attuale Clio, viene proposto al lancio con un ventaglio di motori a gasolio e a benzina dalla potenza compresa fra i 95 e i 155 Cv, abbinabili sia a una trasmissione manuale 5 o 6 rapporti sia a una automatica a doppia frizione EDC a 7 marce. Si tratta del TCe 100, un 3 cilindri 1.0 turbo da 100 Cv, del Tce 130 Fap, un 1.3 da 130 Cv, del TCe 155 Fap, un 1.3 da 155 Cv e dei turbodiesel Blue dCi 95 e 115, equipaggiati con un quattro cilindri di 1,5 litri che eroga rispettivamente 95 e 115 Cv.

 



Dal 2020, appunto, è previsto l'arrivo della variante E-Tech Plug-in che per la propulsione abbina un benzina di 1,6 litri di ultima generazione, con filtro anti particolato, a due motori elettrici alimentati da accumulatori da 9,8 kWh. La trasmissione è multimode.



"Nuovi gruppi ottici, fianchi scolpiti con eleganza, linea laterale ridisegnata, nuove proporzioni: basta un semplice colpo d'occhio per riconoscere nuovo Captur - sottolineano dalla Casa della Losanga -. Più atletico e dinamico, si rinnova fortemente consolidando il suo DNA da Suv. Questa trasformazione esterna gli consente di assumere linee più decise ed espressive ma sempre sensuali, in linea con il French Design Renault".

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1