24 agosto 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Miss provincia di Vicenza

12.08.2019

Moda e marketing nel cassetto
Ludovica ritorna in passerella

Prosegue con la presentazione delle candidate la marcia di avvicinamento al titolo di Miss Provincia 2019, il concorso di bellezza promosso da Il Giornale di Vicenza e Tva Vicenza, con il patrocinio della Provincia, che culminerà con la serata finale in programma il 5 settembre a villa Cordellina Lombardi, a Montecchio Maggiore. Ogni giorno, le pagine del quotidiano daranno spazio a una delle 20 concorrenti, presentandola ai lettori che potranno quindi partecipare alla votazione per assegnare il titolo di Miss Il Giornale di Vicenza, una delle fasce messe in palio nell'ambito della kermesse. Come? Ogni giorno, fino al primo settembre incluso, su questa pagina sarà pubblicato un coupon da compilare, ritagliare e consegnare (o inviare) alla redazione di via Fermi 205, entro il 2 settembre. Sul tagliando andrà indicato il nome della candidata che si desidera sostenere.

 

FOTOGALLERY: LE ASPIRANTI AL TITOLO

 

A raccontarsi a Il Giornale di Vicenza oggi è Ludovica Santioni, studentessa 20 enne di Caldogno. Diplomata all'indirizzo economico-sociale del liceo Quadri, la giovane è iscritta a alla facoltà di Economia aziendale a Vicenza che la preparerà a realizzare il suo sogno: diventare una specialista del marketing. Miss Provincia per lei non è una novità: «Ho partecipato anche lo scorso anno, mi è piaciuto il clima che si è creato, ho stretto amicizie con persone con cui mi sto frequentando ancora». La competizione, dice, non guasta i rapporti: «Il fatto di condividere le stesse emozioni con altre ragazze spinge a farsi forza l'una con l'altra». Ai libri, la studentessa alterna anche le passerelle: «Ho partecipato a piccole sfilate. Sin da piccola la moda è sempre stata il mio pallino, sarebbe bello intraprendere la carriera di modella, ma prima voglio laurearmi e trovare un lavoro stabile. Dopo la laurea triennale pensavo di trasferirmi a Milano o all'estero per la magistrale, in Danimarca o a Londra». Tra gli hobby cita «l'equitazione, che pratico da quando avevo 6 anni, e la pallavolo anche se ho dovuto abbandonarla perché gli allenamenti non si conciliavano con gli studi». Alla finale, a fare il tifo per lei ci saranno «i miei genitori e mia sorella. Credo che l'aspetto fisico sia importante per vincere, così come il portamento in passerella, ma anche il modo di porsi nei confronti del pubblico e della giuria. Mi aspetto di vivere questa esperienza come l'ho vissuta l'anno scorso, facendo nuove conoscenze e divertendomi». 

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1