24 febbraio 2020

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

Game

13.02.2020

Il remastered di Warcraft III affonda tra mille gravi difetti

Sono passati 18 anni da quando Warcraft III approdava nei nostri Pentium 4 e quel gioco fu l'inizio dell'era dorata di Blizzard Entertainment, garantendole fama e gloria che ancor oggi la rendono tra le più grandi case di produzione e sviluppo del mondo videoludico.

 

IL GIOCO

Per questo motivo, da circa un anno, si era creata molta aspettativa attorno all'uscita di Warcraft III: Reforged, ovvero la versione remasterata del gioco del 2002. Dagli svariati trailer di lancio già si intuiva che il gioco sarebbe rimasto lo stesso, solo con una grafica molto più attuale e svariate meccaniche in più, ma tutto sommato alla community andava anche bene, l'importante era mettere le mani al più presto sul capolavoro ammodernato. Purtroppo le aspettative di centinaia di migliaia di persone in tutto il mondo sono andate ad infrangersi contro un remastered non proprio curatissimo, anzi, con tantissimi fastidiosi difetti già dalle primissime ore di gioco.

 

LE MANCATE ASPETTATIVE

L'elenco di tali difetti è abbastanza lungo, e in alcuni punti anche grave, quindi, nel giro di poco tempo dopo l'uscita della settimana scorsa, in migliaia si sono precipitati a chiedere spiegazioni a "mamma" Blizzard. La risposta tuttavia si è fatta attendere parecchi giorni, durante i quali una vera e propria "shitstorm" ha invaso i canali social ufficiali relativi a Warcraft 3: Reforged e non solo, con la maggior parte degli utenti che pretendeva il rimborso completo del gioco. Tutto l'insieme di Warcraft 3: Reforged non è poi così malvagio, comunque permette di rivivere uno dei capisaldi della storia dei videogiochi sfruttando al meglio la scheda video e certe cutscene rivisitate in 4k sono uno spettacolo. Tutto il resto però è lo stesso: stesse missioni, stesso sviluppo della trama e stesse modalità di gioco, ma appunto, trattandosi di una versione rimodernizzata, è tutto nella norma.

 

LE DINAMICHE

La dinamica tipica di Warcraft 3: Reforged richiede di collezionare risorse per costruire degli edifici che danno accesso a truppe e potenziamenti, in modo da poter partire dalla conquista della mappa, solitamente una base nemica o qualche boss particolarmente rabbioso. In realtà ci sono anche degli obiettivi secondari da raggiungere, come la raccolta di certi oggetti o la scoperta di certi luoghi, resi possibili dalla presenza degli eroi. Peccato che a volte si presentino gli stessi bug della versione originale, come ad esempio il famoso "cubo di Rubik" che ogni tanto compare a coprire qualche texture. Purtroppo nessuno è rimasto soddisfatto.

Massimo Dagli Orti
Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1