23 aprile 2019

Aree Tematiche

CHIUDI
CHIUDI

Chiudi

News

05.02.2013

Rivoluzione Civile domani presenta
il programma in via Vaccari

La sede della ex circoscrizione 7 dove si terrà l'incontro
La sede della ex circoscrizione 7 dove si terrà l'incontro

Mercoledì 6 febbraio si svolgerà in via A. Vaccari 107, nell'ex Circoscrizione 7, un'assemblea pubblica organizzata dal Circolo PRC "Scuola Lavoro" di Vicenza con l'intento di presentare il programma della lista Rivoluzione Civile. Saranno presenti Alberto Lucarelli, candidato per la Camera dei Deputati, attuale assessore Beni Comuni Comune di Napoli, Daniela Ruffini, candidata per il Senato e presidente del Consiglio Comunale di Padova e Giuliano Ezzelini Storti, candidato per la Camera dei Deputati, segretario provinciale del PRC.
L'assemblea sarà coordinata da Nicola Marin, segretario del Circolo "Scuola Lavoro". In seguito all'operato di quest'anno del governo tecnico che, con il sostegno dei partiti di Centro-Destra e Centro-Sinistra, ha attaccato da ogni lato lo stato sociale del nostro paese (riforma delle pensioni, riforma del lavoro, tassazione iniqua, ecc), ci troviamo oggi in una situazione veramente drammatica. In un solo anno le famiglie appartenenti alle fasce più deboli della popolazione hanno visto aumentare in maniera insostenibile le proprie spese, mentre i giovani riscontrano l'impossibilità di introdursi nel mondo del lavoro e chi lavora già da troppi anni non ha la possibilità di andare in pensione, senza parlare di casi al limite dell'assurdo come la vergogna degli "esodati" o quello degli operai della FIOM dello stabilimento di Pomigliano, a cui è ancora impedito di lavorare.
In una situazione come questa (brevemente riassunta in pochi punti generali, anche se sicuramente non esaustivi) si colloca la nascita della lista Rivoluzione Civile, che ha l'intento comune di unire tutti i partiti, movimenti e realtà della società civile che si sono opposti fermamente in quest'ultimo anno a questi provvedimenti distruttivi e che hanno sempre sottolineato, e già da molto tempo prima della nomina del governo tecnico, la necessità di una politica diversa che si basi sul sociale.

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1