IL VINO

Una scoperta sorprendente quel cabernet di Pezzalunga

La filosofia produttiva è semplice: lasciar fare alla natura. Niente chimica e rifiuta l'irrigazione
Il “Rosso Santiago” prende il nome dal figlio del titolare
Il “Rosso Santiago” prende il nome dal figlio del titolare
Il “Rosso Santiago” prende il nome dal figlio del titolare
Il “Rosso Santiago” prende il nome dal figlio del titolare

Due terre: una rossa lavica, una marrone calcarea. Due sole etichette, immutati i propositi: lasciar fare alla natura. (...)

Leggi l’articolo integrale sul giornale in edicola

Silvia Castagna