Match interrotto

Vicenza-Lecce, bomba carta in campo dopo il gol giallorosso: Contini e un raccattapalle in ospedale

Il portiere del Vicenza Nikita Contini a terra dopo l'esplosione del petardo lanciato dai tifosi del Lecce (Foto DONOVAN CISCATO)
Il portiere del Vicenza Nikita Contini a terra dopo l'esplosione del petardo lanciato dai tifosi del Lecce (Foto DONOVAN CISCATO)
Il portiere del Vicenza Nikita Contini a terra dopo l'esplosione del petardo lanciato dai tifosi del Lecce (Foto DONOVAN CISCATO)
Il portiere del Vicenza Nikita Contini a terra dopo l'esplosione del petardo lanciato dai tifosi del Lecce (Foto DONOVAN CISCATO)

Stop a Vicenza-Lecce al minuto 24 del secondo tempo per un petardo che ha costretto all’uscita dal campo il portiere biancorosso Contini. Una bomba carta è stato lanciata in campo dalla curva occupata dai tifosi del Lecce, Contini è rimasto a terra ed è stato poi portato fuori in barella. 

Il petardo, al quale ne è seguito subito un altro, è stata lanciato dai supporter pugliesi per festeggiare il gol dell’1-0 segnato da Strefezza, che poteva valere la promozione in A. Il portiere Contini, che teneva la mano all’altezza del collo, è stato subito accompagnato in barella negli spogliatoi. Partita interrotta per quasi 10 minuti e poi ripresa, con l’arbitro che ha concesso 14 minuti di recupero nei quali è successo di tutto.

Oltre al portiere del Vicenza Contini, in ospedale è stato trasportato in ambulanza anche un giovane raccattapalle rimasto a sua volta stordito dallo scoppio dell’ordigno lanciato dalla curva dei tifosi del Lecce. Il ragazzino è stato portato fuori dal campo a braccia e poi medicato dai sanitari, prima di essere accompagnato all’ospedale San Bortolo per ulteriori controlli. 

In una nota la società biancorossa ha fatto sapere che la Tac cerebrale e la Tac cervicale a cui è stato sottoposto Contini hanno dato esito negativo. Il giocatore ha riportato una labirintosi da trauma barico, è stato tenuto in osservazione e dimesso in serata e dovrà osservare alcuni giorni di riposo.