Passione biancorossa

Vicenza e coppa Italia Una questione di pelle

Il tifoso 40enne tatuato con i simboli del Vicenza
Il tifoso 40enne tatuato con i simboli del Vicenza
Il tifoso 40enne tatuato con i simboli del Vicenza
Il tifoso 40enne tatuato con i simboli del Vicenza

Nei giorni scorsi nelle chat dei tifosi del Lane è apparsa l’immagine della schiena di un tifoso completamente tatuata; in primo piano il Leone Marciano di Piazza dei Signori, la Basilica Palladiana, i rosoni della chiesa di Santa Caterina la storica erre della Lanerossi e la prima pagina del Giornale di Vicenza rielaborata del 30 Maggio 1997 con la scritta “il Vicenza in trionfo” con capitan Giovanni Lopez che alza al cielo la Coppa Italia 1996-97. Dopo una ricerca per capire di chi era la schiena di questo tifoso si è arrivati al protagonista che ha rilasciato un’intervista, ma ha voluto rimanere nell’anonimato. Ha parlato anche la tatuatrice vicentina Anna Colombo che ha realizzato una vera e propria opera sulla pelle dell’anonimo tifoso quarantenne che da sempre segue le sorti del Vicenza. Ha raccontato come anni fa gli sia venuta l’idea di tatuarsi sulla schiena le immagini della sua squadra del cuore e i richiami alla città di Vicenza. «Tutto è nato più di otto anni fa. Avevo un progetto di tatuarmi delle immagini di Vicenza come la Rotonda, Piazza dei Signori ed unire immagini calcistiche della mia squadra del cuore. Avevo sentito dei tatuatori che però non riuscivano ad interpretare le mie richieste. Nell’estate del 2020 la svolta, conosco Anna Colombo e ad Agosto del 2020 abbiamo fissato il primo appuntamento. Lei ha cominciato a realizzare il progetto, io le ho dato l’input e abbiamo cominciato a inserire immagini relative alla città e allo stadio. Pian piano il progetto si realizzava, d’obbligo era la erre della Lanerossi sopra la Basilica Palladiana, abbiamo inserito poi il rosone della Chiesa di Santa Corona e il Leone Marciano che si trova in Piazza dei Signori. Volevamo inserire anche lo stadio Menti ma stonava con le altre immagini, così abbiamo pensato di inserire la prima pagina del Giornale di Vicenza del 30 Maggio 1997 quando il Vicenza vinse la Coppa Italia e capitan Lopez alzava al cielo la Coppa. Dopo aver reperito e rielaborato una copia, inserendo solo Lopez e che consegnava la coppa e mantenendo il titolo originale, abbiamo cominciato il tatuaggio. Ci sono volute undici sedute, la prima il 22 ottobre del 2020 e abbiamo finito il 24 Febbraio di quest’anno». «Con Anna Colombo - aggiunge il tifosissimo - è nata una bella collaborazione e ho realizzato il mio sogno e credo che senza di lei non ci sarei riuscito». • © RIPRODUZIONE RISERVATA

Alessandro Lancellotti

Suggerimenti