Il tecnico biancorosso

Verso Cosenza-Vicenza, Baldini: «Polemiche? Pensiamo alla partita. Nessun vantaggio, chi fa calcoli lo sostituisco»

Il tecnico del Vicenza Francesco Baldini (Foto STUDIO STELLA)
Il tecnico del Vicenza Francesco Baldini (Foto STUDIO STELLA)
Il tecnico del Vicenza Francesco Baldini (Foto STUDIO STELLA)
Il tecnico del Vicenza Francesco Baldini (Foto STUDIO STELLA)

Ultimi novanta minuti, domani sera a Cosenza, inizio alle 20.30, si decide la stagione, il Vicenza cerca la salvezza partendo dall’1-0 dell’andata. «Siamo al momento clou» dice Francesco Baldini, il tecnico che grazie a quattro vittorie di fila ha portato i biancorossi fin qui, a giocarsela ai playout.
«Le polemiche? Abbiamo deciso di non farne, di rimanere concentrati sulla partita e di lasciare le chiacchiere agli altri» ha aggiunto l’allenatore, commentando una settimana che per tanti motivi non ha creato certo un clima disteso in vista della sfida decisiva. Da affrontare con la più grande convinzione, sottolinea Baldini e spiega: «Se vedo qualcuno fare calcoli lo sostituisco, l’ho già detto ai ragazzi». Insomma, il gol di Maggio all’ultimo respiro all’andata consentirà alla squadra di avere due risultati utili su tre in vista del ritorno, ma è una situazione che va interpretata bene. «Non è che il Vicenza abbia chissà quale vantaggio» sottolinea Baldini. E infatti il Cosenza può contare, a parità di risultato, sul miglior piazzamento finale in campionato.
Detto che gli unici indisponibili sono Crecco e Teodorczyk (il polacco però ci sarà per fare gruppo), l’allenatore plaude al comunicato con cui gli ultras del Cosenza hanno ricordato il reciproco rispetto con quelli del Vicenza e respinto quei veleni circolati tra social e politica in settimana. «La sfida si deve decidere in campo, undici contro undici, questa è la legge dello sport e mi pare che i tifosi lo abbiano fatto capire bene» conclude Baldini.

 

Alberta Mantovani