L.R. Vicenza

Nove anni senza Morosini: sabato al Menti contro il Lecce il ricordo

Piermario Morosini con la maglia biancorossa
Piermario Morosini con la maglia biancorossa

Nove anni senza Piermario Morosini. Nove anni da quel crudele 14 aprile 2012, quando a Pescara il cuore del venticinquenne centrocampista bergamasco si fermò per sempre: una disperazione straziante per i suoi compagni del Livorno, per gli avversari di quel pomeriggio, e per tantissimi altri giocatori, allenatori, dirigenti, tifosi che avevano conosciuto e ammirato le straordinarie doti morali di questo ragazzo sempre gentile e sorridente, nonostante i terribili lutti che ne avevano segnato l'adolescenza. A Vicenza Piermario aveva trovato una seconda casa e tanti amici, vestendo la maglia biancorossa prima tra 2007 e 2009, poi ancora nel 2011. E a Vicenza è nata l'associazione onlus che nel suo nome promuove la prevenzione e il soccorso tempestivo contro i rischi legati alle patologie cardiache.

«Con le restrizioni comportate dalla pandemia, anche per noi l'ultimo anno è stato complicato - osserva il presidente, Emanuele Arena -. Eppure, nonostante l'impossibilità di organizzare negli ultimi due anni la cena di beneficenza nel ricordo di Piermario, siamo riusciti a portare avanti alcuni bei progetti: penso in particolare alle raccolte fondi destinate l'anno scorso a chi era in prima linea contro il Covid, agli ospedali di Vicenza e Bergamo, e quest'anno alle 400 uova di Pasqua che ci hanno consentito di destinare circa 2.500 euro al reparto di Terapia Intensiva Neonatale del San Bortolo». L'attività di sensibilizzazione e formazione nelle scuole, dopo l'inevitabile sospensione, sarà invece presto ripresa online: «I corsi a distanza consentiranno a centinaia di studenti delle superiori di assistere a videolezioni sulla rianimazione cardiopolmonare, ottenendo così un attestato per poi accedere al corso pratico». Nonostante il passare degli anni, soprattutto grazie all'impegno costante dell'associazione, la memoria di Morosini a Vicenza è sempre viva: «Anche lunedì abbiamo avuto il piacere di ricordarlo con una trasmissione radiofonica. E in collaborazione con la società biancorossa, che ringrazio moltissimo, ci sarà una bella iniziativa che coinvolgerà i giocatori e i tifosi del Lane in occasione di Vicenza-Lecce», anticipa Arena.

Rimane purtroppo la ferita legata alla targa di intitolazione nell'ex Centro Tecnico di Isola, esposta da anni all'abbandono e al degrado: «Con il dg Paolo Bedin il confronto e l'attenzione sono costanti su questo tema, ma purtroppo al momento le note vicissitudini fallimentari rendono molto problematico intervenire nell'area - spiega il presidente dell'associazione -. Noi vogliamo che il ricordo di Mario resti e sia legato al futuro, non al passato: c'è già un dialogo avviato con il Vicenza perché al Menti possa esserci qualcosa di importante che resti per sempre in suo onore». Senza scordare che a Fellette di Romano, tra qualche mese, dovrebbe essere inaugurato un nuovo Centro Tecnico destinato a diventare la nuova casa quotidiana dei giocatori del Lane: dedicarlo proprio a Morosini sarebbe molto bello.

Francesco Guiotto

Suggerimenti