L'analisi

Meggiorini balla da solo ma nel valzer delle coppie Gori è il compagno top

Nel gioco delle coppie è emerso il solista Meggiorini. Con la salvezza ad un passo (il Vicenza conta di compierlo già contro l'Entella il primo maggio, quando riprenderà il campionato con la quartultima giornata) è venuto ormai il momento di analizzare il percorso di questa stagione, provando a individuare elementi utili per programmare la prossima. A tale scopo il nostro giornale si avvale anche delle interessanti analisi statistiche effettuate da Linea Lane, che in questo caso ha scandagliato il rendimento degli attaccanti valutando la loro efficacia sia in "singolo" (nei moduli 4-3-3 o 4-3-2-1), sia nelle varie coppie che si sono avvicendate nel 4-4-2 e nel 4-3-1-2.

 

 

ANCHE DA SOLO

Non c'era bisogno di studi particolari per sottolineare il ruolo da assoluto protagonista di Riccardo Meggiorini: a 35 anni, il numero 69 ha vissuto una delle migliori stagioni in carriera (già 11 gol e 3 assist in 25 presenze finora). Il dato più significativo emerso dall'analisi di Linea Lane è un altro: dopo tanti anni vissuti quasi sempre da seconda punta, nel Lane l'attaccante di Isola della Scala ha dimostrato di poter risultare efficacissimo anche come riferimento centrale unico. Proprio lo schieramento con l'ex Chievo come centravanti supportato da due esterni, infatti, ha prodotto i migliori risultati: in questo modo Meggiorini ha segnato 5 gol in soli 196 minuti, ovvero uno ogni 39 giocati da attaccante privo di partner ravvicinati.

In coppia Meggio peraltro è stato imprescindibile anche quando il Vicenza si è schierato con due punte. Non a caso il tormentone del tecnico Di Carlo nelle conferenze stampa prepartita è stato: «Gioca Meggiorini, poi vediamo chi ci sarà con lui». Il valzer delle coppie ha visto l'attaccante veronese stare in campo più a lungo assieme a Gori (444 minuti), e per tempi molto simili con i vari Longo (252 minuti), Marotta (250), Jallow (225). L'abbinata con il giovane centravanti toscano è stata quella che ha prodotto i risultati migliori: i due insieme hanno segnato 4 reti e contribuito con i loro movimenti e passaggi a far segnare per 3 volte i compagni; ogni coppia composta con Meggiorini ha comunque prodotto qualche gol. In senso opposto, spiccano purtroppo le zero reti ottenute dal tandem Longo-Jallow.

 

ATTENTI A QUEI DUE

C'è peraltro un dato che può rappresentare un rammarico relativamente al campionato disputato finora, ma che diventa un auspicio per le quattro gare conclusive e per la prossima stagione. Meggiorini e Lanzafame insieme hanno sommato appena 67 minuti in 4 presenze (una sola da titolari in contemporanea), nei quali loro hanno trovato 3 reti e il Vicenza ne ha segnato pure un altro. Con i due "vecchietti terribili" davanti, insomma, il Lane ha segnato un gol ogni 17 minuti. Ovviamente il test è stato troppo limitato per essere statisticamente attendibile, ma i segnali sono molto chiari: l'accoppiata promette benissimo e sarebbe intrigante poterla vedere ancora all'opera.

 

PROSPETTIVE

Dovendo trarre da questa analisi una sintesi utile per il prossimo mercato estivo: sarebbe stato assurdo non ripartire da Meggiorini (infatti la società gli ha rinnovato il contratto); sembra assolutamente sensato pensare al prolungamento di Lanzafame; sarebbe opportuno andare a cercare un giovane con caratteristiche fisiche e tecnico-tattiche simili a quelle di Gori (compatibili con Meggiorini, efficaci nella manovra offensiva), magari però con più concretezza.

 

Suggerimenti