Il sindaco-tifoso

LR Vicenza, Rucco amaro: «Stagione da incubo. Sbagliate entrambe le campagne acquisti»

Il sindaco Rucco in tribuna al Menti con Renzo Rosso
Il sindaco Rucco in tribuna al Menti con Renzo Rosso
Il sindaco Rucco in tribuna al Menti con Renzo Rosso
Il sindaco Rucco in tribuna al Menti con Renzo Rosso

«Sto vivendo un incubo». Il sindaco Francesco Rucco ha parlato così ieri sera durante la diretta di Fuori Controllo – La Voce della Sud, interpellato dagli ultras sulla situazione del Vicenza.
«È una stagione da dimenticare, nessuno era partito con le intenzioni di arrivare a questo punto. La situazione è incredibile. Abbiamo sempre collaborato con la società per dare soluzioni a tutte le problematiche, pensavo ci fossero investimenti e condizioni per vivere una stagione tranquilla. Ricordo che ad inizio anno abbiamo fatto di tutto per tenere la squadra in ritiro sull’Altopiano, perché c’era la possibilità che andasse altrove. Sono state sbagliate entrambe le campagne acquisti, bisognerà ripartire e rifare tutto. Sul campo probabilmente sarà retrocessione - la conclusione amara di Rucco -, non so se ci sarà un ripescaggio ma non volevamo né ci aspettavamo di appellarci a questo genere di soluzioni. La delusione è fortissima».
Il sindaco e presidente della Provincia ha parlato anche dello stadio. «Se sarà retrocessione, anche tale questione resterà in sospeso. Ci sono ancora richieste di portare lo stadio fuori dalla città, qualcuno spinge ancora per l’area di Settecà». 

 

Leggi anche
Un disastro che ha bisogno della (ri)costruzione dal basso

Marta Benedetti