Calcio Serie B

Lane in attesa, si avvicina il gong dell'iscrizione per la Reggina. Fideiussione a rischio?

La nuova proprietà della Reggina c’è, l’iscrizione al prossimo campionato di serie B non ancora. A poche ore dal gong decisivo, fissato per la mezzanotte di mercoledì 22 giugno, in base a quanto abbiamo avuto modo di raccogliere lo staff del nuovo patron Felice Saladini non avrebbe ancora inviato la documentazione completa necessaria per ottenere l’ok dal successivo vaglio della Co.Vi.Soc., l’organismo di controllo della Federcalcio. Uno dei nodi ancora irrisolti riguarderebbe la fideiussione bancaria da 800 mila euro, che ogni società del campionato è tenuta a depositare a titolo di garanzia. Nel frattempo, cominciano ad emergere alcuni dettagli sull’acquisizione del club da parte di Saladini. La società che formalmente ha effettuato l’operazione, tra le varie controllate dall’imprenditore originario di Lamezia Terme ma con interessi e attività anche in Lombardia, è la Planet Enjoy srl che ha come amministratore delegato Andrea Pea: proprio quest’ultimo ha apposto la firma sull’atto notarile di compravendita della Reggina a Chiari, in provincia di Brescia, congiuntamente all’amministratore unico pro tempore del club amaranto in vendita, Fabio De Lillo. Curiosità: la Planet Enjoy srl, con sede a Brescia, in base al suo codice Ateco risulta attiva nell’ambito del “noleggio senza equipaggio di imbarcazioni da diporto (inclusi i pedalò)”, ha due dipendenti, e ha registrato nel 2020 un fatturato di 616 mila euro, chiuso in perdita per 1.528 euro. F.G.

Francesco Guiotto