Verso Perugia-Vicenza

Lane, c'è voglia di rivalsa. Ma Brocchi è senza attaccanti

Il tecnico biancorosso Cristian Brocchi (foto Studio Stella)
Il tecnico biancorosso Cristian Brocchi (foto Studio Stella)
Il tecnico biancorosso Cristian Brocchi (foto Studio Stella)
Il tecnico biancorosso Cristian Brocchi (foto Studio Stella)

La rabbia per come è andata a finire con il Benevento è una ferita che non si è rimarginata, ma bisogna guardare avanti. «C’è, ma non voglio alibi» dice Cristian Brocchi pensando alla gara di Perugia che è già dietro l’angolo, domani sera in Umbria. «Dispiace invece che quasi non ci sia stato tempo per preparare la nuova partita, appena un paio di giorni». Vissuti con addosso la fatica anche mentale dei 95 minuti finiti male al Menti. «Abbiamo speso davvero moltissime energie dal punto di vista fisico e psicologico» dice l’allenatore che con tante gare così ravvicinate non potrà neanche fare tanto turnover, viste la sfilza di assenze di questo periodo. «Non recupero nessuno e in più alla lista si è aggiunto anche Taugourdeau per un attacco influenzale – precisa il tecnico – mentre per Diaw bisogna attendere l’esito degli esami per una valutazione dell’entità del suo infortunio». E adesso in attacco chi giocherà? «Non ho più nessuno, Alessio è tanto giovane e non partirà dall’inizio» dice Brocchi che poi ammette: «Sì, in avanti il ruolo sarà affidato a Dalmonte».

 

 

Alberta Mantovani