Serie B

Brocchi: «La squadra deve togliersi di dosso la paura di perdere»


Tra la speranza e la preoccupazione, sospeso tra la determinazione necessaria e la fragilità di squadra da scacciare. Si presenta così il tecnico del Vicenza, Cristian Brocchi, per presentare la partita contro il Monza, ennesima prova per una squadra che ha un disperato bisogno di punti. E intanto si fa l’elenco degli indisponibili e acciaccati. Non ci saranno Cappelletti e Giacomelli squalificato. E nella lista “problemi fisici” ci sono Padella, Brosco e Meggiorini.

Mister, tre giorni sono sufficienti per smaltire la delusione del 5-0 di Terni? 
Dopo una sconfitta del genere è meglio tornare in campo subito per mettere in campo voglia e spirito combattivo totale. A volte il calcio ti dà la possibilità di rimediare.

Dal punto di vista mentale come sta la squadra?                                                         L’ho già detto, durante la settimana il gruppo lavora bene è che poi in campo non c’è altrettanta serenità. Sono arrivato in un momento difficile portando la mia idea di calcio e i ragazzi la stanno mettendo in pratica, sono soddisfatto del loro impegno, meno dei risultati. Ma ci sono anche cose positive, lo vedo dai dati delle partite, i numeri che vengono analizzati. Anche a Terni fino al palo di Ranocchia stavamo facendo bene, poi ci siamo disuniti, io ho fatto qualche mossa per raddrizzare la gara che non è servita. Ma abbiamo anche avuto la palla per pareggiare, poi il 3-0 e l’espulsione era troppo da sopportare. 

 

Eugenio Marzotto