I numeri

Assist, tiri e gol da sogno: il Lane si coccola quei tre

Il nuovo acquisto Davide Diaw (Foto StudioStella)
Il nuovo acquisto Davide Diaw (Foto StudioStella)
Il nuovo acquisto Davide Diaw (Foto StudioStella)
Il nuovo acquisto Davide Diaw (Foto StudioStella)

L'attacco ha ringhiato. Quest'anno può addirittura ruggire. C'è attesa per l'inizio della nuova stagione del Vicenza, curiosità attorno alla rosa che sta prendendo forma. Dove arriverà la squadra di Di Carlo? E quale sarà la chiave che permetterà ai biancorossi di rispettare le ambizioni della società, arrivando al traguardo dei playoff? Il mister ha dichiarato di avere un attacco da serie A, ma quali sono i numeri che portano a questa considerazione?

SUPER MEGGIO. Nello scorso campionato il Vicenza ha avuto la fortuna di trovare in Meggiorini un ottimo finalizzatore, oltre che uomo squadra, e la salvezza è arrivata soprattutto grazie alle 11 reti dell'attaccante ex Chievo. Ma il reparto offensivo - Di Carlo probabilmente si affiderà spesso al 4-4-2, ma avrà la possibilità di schierare anche una sola punta, assistita da due esterni alti nel 4-3-3 - dovrà necessariamente poggiare su altri giocatori e in questo senso va letto l'arrivo di Diaw, pronto a garantire gol e a consegnare all'attacco maggiori peso e freschezza.

 

 

L'ANALISI. Le statistiche di reparto elaborate per noi dagli analisti di Linea Lane sottolineano la bontà dell'attacco biancorosso nel torneo 2020-2021. A mettersi in luce più di tutti è stato guarda caso proprio "Meggio", sia alla voce sviluppo del gioco che alla voce finalizzazione. Del pacchetto offensivo, il numero 69 biancorosso è stato in assoluto il migliore, conducendo una stagione al di sopra delle aspettative. Impressionano soprattutto le cifre dei passaggi riusciti (384), dei dribbling riusciti (36), delle seconde palle recuperate (50); e poi i gol (11), le occasioni (21), i tiri nello specchio della porta (25). Si è messo in evidenza, pur giocando meno della metà delle partite di Meggiorini, Davide Lanzafame, in campo 11 volte per un totale di 462'. All'ex Juve sono riusciti 119 passaggi, 2 gli assist, 16 i dribbling riusciti. Buono il contributo di Lanzafame, che ha terminato la stagione con 2 reti. Nel complesso non ha fatto male Gabriele Gori, che ha creato un buon numero di occasioni (13) ma ha avuto grandi difficoltà realizzative. Decisamente non bene Lamin Jallow e Samuele Longo, i due attaccanti che dovrebbero lasciare il Vicenza. Il gambiano si è fatto per lo meno valere sulla riconquista delle seconde palle (38), ma ha costruito poche occasioni da rete e di scarsa qualità. Longo ha sprecato molto sottoporta, non è riuscito ad associarsi bene con i compagni e dalle statistiche si evince che la punta ex Inter avrebbe potuto avere un impatto migliore se almeno uno dei suoi 3,3 assist potenziali fosse stato convertito in gol dai compagni.

SPERANZA DIAW. Il Vicenza che affronterà la B di quest'anno potrà nuovamente contare su Meggiorini e Lanzafame, la parte buona dell'attacco biancorosso, che resterà orfana di Gori (rientrato alla Fiorentina dopo il prestito) e di Longo e Jallow che hanno le valigie in mano. La società ha deciso di puntare su Diaw che per le sue qualità dovrebbe dare al Lane quel che è mancato nell'ultima annata. In particolare, il 29enne di Cividale, nato da madre italiana e padre senegalese, sarà chiamato a gonfiare la rete (col Cittadella e il Pordenone gli è riuscito benissimo), togliendo a Meggiorini il peso di dover segnare più di tutti. Ma a Diaw sarà richiesto anche un importante lavoro nel gioco di sponda e nell'attacco della profondità, in cui è molto bravo; per Di Carlo l'ex Monza potrà anche tornare utile come uomo assist..

Marta Benedetti

Suggerimenti