Il tecnico biancorosso

Baldini: «Non abbiamo ancora fatto niente, da stanotte testa al Cosenza»

Alessandria-Vicenza, post partita Baldini

«Non abbiamo fatto ancora niente». Parola di mister Baldini. La gioia c'è in casa biancorossa per quella che, sportivamente parlando, è una piccola impresa. Ma il tecnico del Lane sembra non aver ancora lasciato il terreno di gioco. La testa è già alla doppia sfida playout contro il Cosenza. «Siamo stati bravi stasera, ma non abbiamo ancora fatto niente. Da stanotte penseremo alle due partite con il Cosenza. Abbiamo comunque rimesso tutto nelle nostre mani e questo è importante».

Qualcosa però è cambiato dalla sconfitta di Perugia, alla prima di Baldini in panchina. «Dopo la partita con il Perugia ero molto preoccupato, avevo visto facce che non mi lasciavano sereno. Durante quella settimana ci siamo confrontati e ci siamo guardati negli occhi. L'ultimo quarto d'ora con il Lecce, poi, ci ha dato linfa in più per preparare al meglio questa partita. I ragazzi sono stati bravi, nel primo tempo abbiamo concesso pochissimo, poi nella ripresa potevamo sfruttare meglio alcuni contropiedi importanti». 

«Le partite vanno sempre giocate - ribadisce ancora una volta -, non è importante chi va in campo ma come si va in campo. È una squadra che ha valori importanti, i ragazzi si sono compattati, così la società e i risultati si sono visti». Baldini, però, non si vuole prendere meriti. «Un allenatore non cambia chissà cosa in quindici giorni. Io ho portato il mio carattere, la mia determinazione e penso di aver trasmesso quello. Poi i ragazzi sono bravi ad andare in campo e a fare quello che proviamo in settimana».

Nicola Gobbo