Verso Alessandria-Vicenza

Baldini: «Concentrati e aggressivi, abbiamo il destino nelle nostre mani»

Il tecnico biancorosso Baldini (Foto STUDIO STELLA)
Il tecnico biancorosso Baldini (Foto STUDIO STELLA)
Il tecnico biancorosso Baldini (Foto STUDIO STELLA)
Il tecnico biancorosso Baldini (Foto STUDIO STELLA)

Come ci si prepara a una partita che vale una stagione perché questa è la posta in palio di Alessandria-Vicenza domani sera? «Cercando di restare molto concentrati, ma anche consapevoli di avere il destino nelle nostre mani» spiega il tecnico Francesco Baldini alla vigilia dell’ultima gara di campionato.
Serve vincere per guadagnarsi il diritto a giocare poi i playout per restare in B. È chiaro il compito che l’allenatore ha dato ai biancorossi: «Noi dobbiamo mettere nello zaino gli ultimi 15 minuti della partita contro il Lecce, quelli in cui siamo andati a prenderci il risultato con determinazione». L’esempio è quello, la preparazione alla sfida con l’Alessandria ha seguito un piano preciso. «Ognuno dei miei giocatori è fondamentale – dice Baldini – e ognuno sa quello che deve fare. Dovremo essere pronti in qualsiasi momento della gara perché ogni situazione potrà rivelarsi fondamentale». Baldini lo ha detto fin dal giorno del suo arrivo e lo ripete ora prima degli ultimi 90’ del torneo: «Conterà essere aggressivi e saper stare in campo con il giusto atteggiamento».
E quale potrà essere quello dell’Alessandria, che pure si gioca la salvezza ma avendo due risultati su tre per centrarla? «Conosco Longo e non credo che la sua squadra farà troppi calcoli» dice il tecnico che ha recuperato Bikel, Greco e Meggiorini, quest’ultimo dopo un problema al tallone e anche il portiere Contini.

 

Leggi anche
Più forti dei petardi gettati dai leccesi

Alberta Mantovani