Trissino, rimonta da urlo. Breganze e Valdagno ok

Il gol vittoria per il Breganze messo a segno dal capitano Gerard Teixidó. FOTO  DONOVAN  CISCATO  /  STUDIOSTELLA
Il gol vittoria per il Breganze messo a segno dal capitano Gerard Teixidó. FOTO DONOVAN CISCATO / STUDIOSTELLA

SARZANA Straordinaria rimonta del Trissino che, con uno strepitoso secondo tempo, è passato da -2 a + 3 sulla difficile pista del Sarzana. Non c’è mai stato un attimo di tregua, ma i blucelesti con tecnica e razionalità hanno prevalso sul gioco dei liguri che, ringalluzziti dal doppio vantaggio delle reti messe a segno da Borsi nel primi 6’ del primo tempo e ad appena 2’ dall’inizio della ripresa da Ipinazar, pensavano di avere la partita in pugno. Sono bastati il guizzo di Malagoli sotto porta e il botto diretto di prima di Ventura per riportare i liguri con i piedi a terra in un crescendo di intensità e di spettacolarità. Il portiere Català, ancora una volta, è stato protagonista di parate strepitose sui tiri micidiali di Ipinazar e neutralizzando il tiro diretto di Garcia Belsa. Ma anche il ligure Corona non è stato da meno, bloccando le incursioni di Greco e di Neves e i dardi di Ventura. Il Trissino ha osato di più e in una delle frequenti percussioni Malagoli ha trovato la girata giusta del 3-2, lasciando ammutoliti i tifosi liguri. Nei 3’ finali la formazione di Bertolucci si è gettata in avanti con grande ardimento nella speranza di acciuffare il pareggio, ma la compagine di Silva ha innalzato una linea difensiva davanti alla porta di Català insuperabile e senza affanno ha gestito il vantaggio e la vittoria insieme. • © RIPRODUZIONE RISERVATA

A.C.