<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=336576148106696&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Serie C

Modesto: «Domani è una partita importante, ma non deciderà il campionato»

di Federico Ballardin
Contro la prima in classifica il tecnico non nasconde l'importanza della gara ma: «Se si perde o pareggia non sarà finita, il torneo va giocato fino in fondo»
Feralpi Salò - Vicenza, la conferenza stampa pre partita di Modesto

«La Feralpi ha giocatori tecnici con tiro buono da fuori area e sono pericolosi sui calci piazzati. Abbiamo miglior attacco e loro migliore difesa? Vediamo che succede. Loro hanno solo 4 punti più di noi. Anche loro come noi hanno dei difetti su cui attaccare. In porta Iacobucci giocherà perché sta facendo bene questo non vuol dire che Confente non abbia fatto bene, sia chiaro. Io ho fiducia in tutti i miei giocatori».

«Se perdiamo siamo fuori? No il primo posto è tutto da giocare, non si può dare niente per scontato, anche vincere con la Feralpi non sarebbe determinante perchè poi ci sono altre partite, noi dobbiamo giocare come a Vercelli o a Torino, giocandoci le nostre chance, chiaro che questa gara pesa tantissimo ma il campionato non si deciderà domani».

«Giocare più coperti? Io credo in tutti i giocatori che ho, ora stiamo giocando in modo più offensivo, Ronaldo e Jimenez anche se tutti li vedono come giocatori offensivi in realtà sono cresciuti molto nella fase difensiva. Recupero Greco aspettiamo Scarsella, abbiamo tutte le tipologie che mi servono in campo. Chiaro se esageri con giocatori tutti offensivi ci sono dei rischi ma se loro fanno tutto bene anche in fase di copertura perchè non utilizzarli?»

«Il coraggio? Questa squadra l'ha sempre avuto, non ci spaventano certe gare, se ti giochi gare così importanti vuol dire che sei dentro all'obiettivo, dobbiamo credere nell'agguantare qualcosa di importante ma poi ci saranno anche altre partite. Siamo in corsa e ora con la Feralpi dobbiamo provare il colpaccio. La gara sarà da attenzione massima, i particolari conteranno. »

«In passato ho detto che è meglio rincorrere che stare in vetta. Però non puoi sbagliare se stai dietro a pochi punti. Loro devon sempre pensare a chi sta dietro. Noi dobbiamo fare la partita giusta. Quindi dovremo essere attenti e concentrati tutta la partita, perchè queste sono gare che vengono decise da pochi episodi e le due squadre sono buone»

«Mi piace che parliate di esame solo che non siamo a fine anno. Gara importante contro una squadra che sta facendo bene, è uno scontro diretto, siamo pronti e sarà una gara bella da vivere e giocare. Ronaldo e Begic sono rientrati, sono a posto e saranno a disposizione. Anche Cavion si è sempre allenato, Sandon è stato 3 giorni a Napoli per gli esami di maturità ma il ragazzo sta bene».

 

***

Dopo due vittorie consecutive tra coppa e campionato il Vicenza va nella tana di una delle formazioni maggiormente accreditate alla vigilia, la Feralpi Salò. Con quattro punti di distanza dalla vetta e il torneo ormai agli sgoccioli i biancorossi non possono più permettersi passi falsi se vogliono puntare alla promozione diretta. Quella contro gli azzurroverdi è una sfida quasi da dentro o fuori. Una vittoria riporterebbe il Vicenza in piena lotta per il primo posto.