Serie C

Verso Arzignano-Vicenza, Modesto: «Partita che non possiamo sbagliare. Questo Lane ha grandi margini di miglioramento»

Lunedì alle 20.30 allo stadio Dal Molin è in programma la sfida tra giallocelesti e biancorossi. Le parole del tecnico del Lane alla vigilia.
Il tecnico dei biancorossi Francesco Modesto
Il tecnico dei biancorossi Francesco Modesto
La conferenza stampa di Modesto

Il Vicenza, sulla scia di tre vittorie consecutive tra campionato e coppa (Virtus Verona, Rimini, Triestina) dopo il cambio di guida tecnica, è pronto a scendere nuovamente in campo lunedì 28 novembre, ospite dell'Arzignano nel posticipo serale della 15a giornata (fischio d'inizio alle 20.30). Alle 15 è in programma la consueta conferenza stampa della vigilia del tecnico biancorosso Francesco Modesto che potrete seguire in diretta sul sito o sulla pagina Facebook del GdV.

LA DIRETTA

«Dobbiamo dimenticarci quanto fatto e pensare solo a lavorare. La squadra si è allenata bene in questa settimana, vedo voglia di fare e di migliorare»

«Abbiamo recuperato Zonta, abbiamo perso Busatto che ha avuto un fastidio al quadricipite. Sempre out Padella, gli altri sono tutti disponibili»

«Contro l'Arzignano non è una partita come le altre per tanti motivi, ma questo non deve essere un peso. Dobbiamo avere il piglio e la cattiveria giusta, come mostrato contro la Triestina e, mi ripeto, alla fine le nostre qualità verranno fuori»

«Se pensiamo di essere bravi per una partita vinta 4-0 abbiamo già perso in partenza. L'Arzignano ha una buona squadra, una classifica meritata»

«Non sono mai contento, cerco sempre di spronare i ragazzi a migliorarsi in qualsiasi aspetto. Questo Vicenza ha tanti margini di miglioramento in tutto, l'importante è lavorare. Quello che fai durante la settimana poi te lo riporti in campo la domenica»

«Pensiamo a partita per partita, quindi adesso siamo concentrati sull'Arzignano. Sarà una gara tosta, che non possiamo sbagliare. Dobbiamo pensare a noi stessi e andare avanti»

 

Leggi anche
Verso il derby, Bianchini e Pigozzo: «Affronteremo il Vicenza correndo più di loro»

Leggi anche
Arzignano-Vicenza, la grande differenza. L'obbligo di vincere e chi non ce l'ha