L'angolo dei tifosi

Club biancorosso bar Fantelli

È antica la storia del club bar Fantelli in strada delle Maddalene, a Vicenza. È sorto nel 1984, ma già prima ospitava un circolo biancorosso fondato da Giuseppe Fantelli, come testimoniano le foto appese alle pareti del locale, che immortalano i giocatori del Lanerossi dagli anni Cinquanta in poi. Presidente da un decennio è Gianpietro Ometto, che si avvale della preziosa collaborazione del vice Mirco Donadello e della segretaria tuttofare Annamaria Fantelli, cuore e motore del club, titolare assieme alla sorella Fernanda del bar che rappresenta un punto di ritrovo per l’intera comunità delle Maddalene da quasi un secolo. «Qui vicino è nata la campionessa Valentina Peruzzo, ma abbiamo anche Augusto Fantelli presidente dei Rangers Rugby Vicenza. Ricordo la famigliarità che c'era con i giocatori che venivano al bar ed ancora passano per prendere un caffè, come ad esempio Roberto De Petri».

Quali sono le attività principali del vostro club? «A causa della pandemia negli ultimi anni non abbiamo più organizzato gite sociali abbinate alle trasferte del Lane, ma abbiamo fatto la tradizionale serata dedicata alle castagne a novembre, mentre a febbraio organizzeremo una festicciola di carnevale. Contiamo 53 soci, tra i quali una quindicina di abbonati in curva sud e distinti».

Ometto ha le idee chiare sui motivi della rinascita biancorossa: «Abbiamo trovato un allenatore che ha saputo motivare la squadra e conferire un atteggiamento tattico vincente, perché i giocatori di valore c’erano già primi. Credo che la promozione diretta sia a portata di mano, solo il Vicenza potrebbe perdere il treno della serie B. Speriamo che rappresenti l’inizio di un nuovo ciclo dopo la cocente delusione della scorsa stagione che ha ridimensionato gli obiettivi a suo tempo programmati».

Andrea Lazzari

Cliccando sul tasto “Abbonati” potrai sottoscrivere un abbonamento a Il Giornale di Vicenza e navigare sul sito senza accettare i cookie di profilazione.

Se preferisci invece continuare ad avere accesso gratuito a parte dei contenuti del sito, sostenendo comunque il lavoro dei giornalisti, tecnici e grafici de Il Giornale di Vicenza, accetta i cookie di profilazione cliccando "Accetta e continua": ti verranno mostrati annunci pubblicitari in linea con i tuoi interessi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Cookie Policy.

Abbonati