Promozione

Trissino, prove di fuga. Fanno festa Longare, Malo, Chiampo e Rosà

Promozione, la sfida d'alta quota tra Caldogno e Trissino (foto TROGU)
Promozione, la sfida d'alta quota tra Caldogno e Trissino (foto TROGU)
Promozione, la sfida d'alta quota tra Caldogno e Trissino (foto TROGU)
Promozione, la sfida d'alta quota tra Caldogno e Trissino (foto TROGU)

Il Trissino fa veramente sul serio e prova la fuga. Vincendo in casa della vicecapolista Caldogno nel big match di giornata, la formazione di Roberto Spollon consolida il primato in classifica nel girone B di Promozione e salendo a quota 25 stacca di 5 lunghezze i giallogranata al secondo ko consecutivo.

Sul terzo gradino del podio si insedia il Longare che regolando per 2-1 il Monteviale mette in saccoccia il 18esimo gettone superando anche la corazzata Marosticense abbattuta a Malo dal gol di Ruviero. Inaspettata sconfitta tra le mura amiche anche del Sarcedo che cede il passo al Chiampo: un successo che permette alla banda gialloverde di uscire per la prima volta dalla zona rossa.

Inizia con un pareggio contro il Tezze l’avventura di Checco Maino sulla panchina del Veca Aurora Rivereel mente per il fanalino di coda Marola (sconfitto a Valbrenta per 2-1) la situazione si fa sempre più complicata.

Nel girone D basta il gol di Bizzotto al Rosà per imporsi sul Vedelago ultimo della classe.

Francesco Meneguzzo