Il lutto

L'Italia del volley piange Michele Pasinato, recordman e azzurro della squadra del secolo

Michele Pasinato con la maglia azzurra
Michele Pasinato con la maglia azzurra

Una bruttissima notizia scuote l'intero mondo della pallavolo: è morto a Padova, a 52 anni appena compiuti, l'ex campione azzurro Michele Pasinato, stroncato da un male incurabile. A darne notizia la Federvolley. Pasinato giocò nella nazionale allenata da Julio Velasco a Barcellona ’92 e faceva parte del gruppo azzurro che vinse il Mondiale a Tokyo nel ’98, una nazionale che poi la federazione mondiale incoronò come «squadra del secolo». Da parte del presidente Fipav, Giuseppe Manfredi, e di tutto il consiglio sono state espresse condoglianze alla famiglia di Pasinato.

 

Nato a Cittadella il 13 marzo 1969, Pasinato è tuttora il recordman di punti segnati nella regular season della massima serie del campionato italiano (7.031 punti in 280 partite, più di 300 punti in più del secondo in classifica). Nella classifica dei migliori per media punti per partita tra i top scorer del campionato italiano di A1 è secondo (dietro Andrea Zorzi). Nei playoff giocò poco a causa della sua militanza sempre in piccole società (Petrarca, Gabeca e Roma): solo 17 partite con ben 408 punti realizzati. Complessivamente realizzò 7.439 punti in 297 gare, meritandosi la sesta posizione in classifica generale; tra tutti fu comunque il secondo per media punti per partita dopo Zorzi.