Euro 2020

Gruppo E: Polonia-Slovacchia 1-2. La decide Skriniar

L'esultanza di Skriniar e Dubravka (Foto Ansa/Epa)
L'esultanza di Skriniar e Dubravka (Foto Ansa/Epa)
L'esultanza di Skriniar e Dubravka (Foto Ansa/Epa)
L'esultanza di Skriniar e Dubravka (Foto Ansa/Epa)

La prima grande sorpresa di questo Europeo la offre la Slovacchia che nel gruppo E batte 2-1 una Polonia tradita dai suoi uomini più rappresentativi: Szczesny impreciso sul primo gol, Lewandowski in ombra e Krychowiak, espulso nell’ultima mezz’ora di gioco. La quinta sfida ufficiale tra le due Nazionali è decisa dall’autogol del portiere juventino e dalla rete dell’interista Skriniar che risponde all’altro "italiano", il granata Linetty, autore del momentaneo 1-1.

La formazione allenata da Tarkovic si presenta con un 4-4-2 scolastico ma quadrato; solido in fase difensiva ma veloce nelle transizioni positive. La rete dell’1-0 però non arriva sugli sviluppi di una ripartenza, ma da una giocata individuale di Mak che salta Bereszynski col tunnel, punta la porta e lascia partire un tiro che si stampa sul palo prima di carambolare sulla schiena di Szczesny e rotolare in rete. La Polonia si affida a Lewandowski che nel primo tempo è servito poco e male. La Slovacchia si presenta invece senza una punta di ruolo: Hamsik agisce alle spalle di Duda che da falso nove non offre punti di riferimento ai difensori avversari. Al 27’ ci prova anche Kucka: botta da fuori, palla che si abbassa all’ultimo ma non a sufficienza. 

Nella ripresa però, è tutta un’altra musica ed è chiaro fin da subito. Precisamente dopo appena 30«: una rete di passaggi tra Klich e Rybus in area libera al tiro Linetty che realizza un rigore in movimento con un mancino strozzato che basta per l’1-1. Ma nel suo momento migliore, la Polonia resta in 10: Krychowiak colpisce Hromada e riceve il secondo giallo. E il copione della partita offre il nuovo vantaggio slovacco: al 69’ sugli sviluppi di un corner, Skriniar aggancia e scaglia in rete la palla del 2-1 definitivo.

Suggerimenti