I bollettini medici

Zanardi ancora stabile
settimana cruciale per la guarigione

.
Il bollettino medico di Zanardi (Ansa)

Lunedì 22 giugno ore 8 Sempre tenuto in coma farmacologico, Zanardi prosegue il lento recupero iniziato dopo l’intervento neurochirurgico nel policlinico senese. Già da oggi i medici, riuniti in equipe multidisciplinare, fanno le valutazioni necessarie per decidere se è possibile già nei prossimi giorni sospendere la sedazione per verificare il quadro neurologico. Decisiva per procedere a questo passaggio, hanno spiegato, è che si mantenga la stabilità delle condizioni cliniche di Alex Zanardi come sta accadendo in questi primi giorni di cure. La prognosi è sempre riservata. Sempre tenuto in coma farmacologico, Zanardi prosegue il lento recupero iniziato dopo l’intervento neurochirurgico nel policlinico senese. Già da oggi i medici, riuniti in equipe multidisciplinare, fanno le valutazioni necessarie per decidere se è possibile già nei prossimi giorni sospendere la sedazione per verificare il quadro neurologico. Decisiva per procedere a questo passaggio, hanno spiegato, è che si mantenga la stabilità delle condizioni cliniche di Alex Zanardi come sta accadendo in questi primi giorni di cure. La prognosi è sempre riservata.

 

Domenica 21 giugno ore 12.  Alex Zanardi stringeva le mani sui manubri dell’handbike mentre percorreva in discesa la strada vicino a Pienza (Siena) dove il 19 giugno ha avuto l’incidente contro un camion durante la staffetta a tappe Obiettivo Tricolore. È quanto risulta da video acquisiti nell’inchiesta della procura di Siena sulla vicenda. Da alcuni filmati già in possesso degli investigatori, e già visionati, risulterebbe quindi che Zanardi avesse il controllo della sua handbike. 

Il cellulare che Alex Zanardi portava durante la staffetta Obiettivo Tricolore è stato sequestrato dai carabinieri nell’inchiesta della procura di Siena sull’incidente del 19 giugno che lo ha visto gravemente ferito contro un camion a Pienza. Secondo quanto appreso il telefono è a disposizione degli investigatori per eventuali verifiche. Sequestrata anche l’handbike su cui viaggiava
Zanardi: il mezzo potrebbe essere sottoposto a esami tecnici per ricostruire la dinamica dell’impatto col camion, in particolare per definire i punti di urto tra i due veicoli.

 

In merito alle condizioni cliniche dell’atleta Alex Zanardi, ricoverato al policlinico Santa Maria alle Scotte di Siena dal 19 giugno a seguito di incidente stradale, la Direzione Sanitaria informa che «il paziente ha trascorso la notte in condizioni di stabilità cardio-respiratoria e metabolica. Le funzioni d’organo sono adeguate. È sempre sedato, intubato e ventilato meccanicamente». Il neuromonitoraggio in corso «ha mostrato una certa stabilità ma questo dato va preso con cautela perchè resta grave il quadro neurologico. Le condizioni attuali di stabilità generale - termina il bollettino medico - ancora non consentono di escludere la possibilità di eventi avversi e, pertanto, il paziente resta sempre in prognosi riservata». Il prossimo aggiornamento verrà dato alle ore 12 di domani, lunedì 22 giugno.
 

 

 

 

 

Sabato 20 giugno ore 14.  Alex Zanardi è tenuto in coma farmacologico nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale di Siena dopo l'intervento neurochirurgico di ieri sera che è «riuscito», ma le «condizioni iniziali erano molto gravi». Lo ha detto il neurochirurgo Giuseppe Oliveri, direttore della Neurochirurgia delle Scotte, che ha effettuato l'intervento.

 

I bollettini medici. Zanardi, aggiunge Oliveri, «È arrivato con un trauma cranico facciale importante, aveva due ossa frontali fratturate con affondamento delle stesse più quello che chiamiamo "fracasso facciale", cioè tutte le ossa della faccia rotte. È stato operato per rattoppare la situazione e al momento le condizioni"permettono di curarlo». «Tutti i valori sono buoni - sottolinea Oliveri -, ovviamente neurologicamente in questo momento non è valutabile pur rimanendo la situazione tanto grave».

«Purtroppo il quadro neurologico di Alex Zanardi è molto grave». Lo ha sottolineato il professor Sabino Scolletta, direttore del Dipartimento di Emergenza Urgenza dell'ospedale di Siena dopo aver aggiornato i cronisti col bollettino medico delle 12.30. «Le condizioni stabili sono sicuramente un buon segno da un punto di vista diagnostico mentre il quadro neurologico è incerto», ha aggiunto Scolletta.

 

L'autista del camion iscritto nel registro degli indagati. Intanto è stato iscritto nel registro degli indagati per lesioni gravissime il conducente del camion contro il quale ieri a Pienza (Siena) è andato a scontrarsi in handbike Alex Zanardi. «È un atto dovuto» ha detto oggi il procuratore capo Salvatore Vitello, con riferimento agli accertamenti che sono in corso sulla dinamica dell'incidente. Per ricostruire quanto accaduto lungo la statale che da Pienza porta a Montalcino, dove all'altezza di una curva c'è stato lo scontro, i carabinieri, oltre a sequestrare i mezzi coinvolti, hanno acquisito un video amatoriale che potrebbe rivelarsi utile. Accertamenti anche sull'organizzazione dell'evento a cui stava partecipando Zanardi, una tappa della staffetta Obiettivo tricolore, in particolare sui permessi relativi alla sicurezza. 

 

Ore 8. Restano gravissime le condizioni di Alex Zanardi, 53 anni, rimasto coinvolto ieri in un incidente nel Senese durante una delle tappe della staffetta di Obiettivo tricolore, con atleti paralimpici in handbike, bici o carrozzina olimpica. Zanardi è stato trasferito all'ospedale Le Scotte di Siena con un elisoccorso.

L'atleta è stato «sottoposto ad un delicato intervento di neurochirurgia per il forte trauma cranico riportato» ha spiegato Francesco Giovanni Bova, direttore pronto soccorso dell'ospedale. Dopo l'operazione Zanardi è stato trasferito in terapia intensiva, in prognosi riservata. «In merito alle sue condizioni cliniche - si legge nel bollettino - la direzione sanitaria dell'Aou Senese informa che l'intervento neurochirurgico e maxillo-facciale a cui è stato sottoposto l'atleta, a causa del grave trauma cranico riportato, è iniziato poco dopo le 19 e si è concluso poco prima delle 22. Il paziente è stato poi trasferito in terapia intensiva, in prognosi riservata. Le sue condizioni di salute sono gravissime».

 

La testimonianza. «Si è imbarcato, il casco volato via. C'è un rettilineo lungo, in una discesa con pendenza al 4%, dicono si sia imbarcato e abbia preso un autotreno sul montante davanti. L'autotreno si è spostato di un metro, ma l'ha preso uguale. Non c'ero, ero staccato. Era una giornata di sole, tutti contenti, eravamo a 20 km da Montalcino. Non ha sbagliato l'autotreno, ha sbagliato Alex, ha imbarcato». Così il ct della Nazionale paralimpica di ciclismo, Mario Valentini, che seguiva la corsa con il mezzo della federazione, ha raccontato a Radio Capital l'incidente nel quale è stato coinvolto Alex Zanardi.

«Sulla salita gli ho fatto vedere l'aranciata, mi ha urlato dammene un po!. Si scherzava, e in discesa andava piano, non era una grande discesa, poi c'era il rettilineo, all'imbocco della curva ha cambiato traiettoria - ha aggiunto -. E ha fatto una manovra azzardata. Ha preso con la leva della pedivella sinistra il montante dove salgono gli autisti, ha girato due-tre volte, il casco non ha retto, gli è saltato. Ce n'è voluto per far arrivare l'elicottero, siamo in mezzo a un bosco e hanno dovuto spostarlo».

 

Venerdì 19 giugno. Sono gravissime le condizioni di Alex Zanardi, rimasto coinvolto in un incidente stradale in provincia di Siena, durante una delle tappe della staffetta di "Obiettivo tricolore", viaggio che vede tra i partecipanti atleti paralimpici in handbike, bici o carrozzina olimpica.

 

LE PRIME IMMAGINI. Dal sito Radio Siena tv (Ansa)

 

L'incidente è avvenuto oggi pomeriggio lungo la statale 146 nel comune di Pienza. Da quanto si è appreso è coinvolto un mezzo pesante. Sul posto è intervenuto l'elisoccorso per trasferire Zanardi all'ospedale Le Scotte di Siena. L'atleta è stato subito preso in cura dai professionisti del pronto soccorso. «Le sue condizioni sono gravissime per il forte trauma cranico riportato ed è al momento sottoposto ad un delicato intervento di neurochirurgia». Così il primo bollettino medico diffuso dall'ospedale.

 

La dinamica. L'incidente è accaduto all'altezza di una curva, lungo la statale 146 che da Pienza porta a San Quirico d'Orcia (Siena). Erano le 16:45 circa. L'handbike del pilota stava procedendo in discesa quando si è scontrata con un camion che procedeva in direzione opposta. Da chiarire se sia stato Zanardi a sbandare oppure il mezzo pesante. Il pilota era insieme a un'altra decina di partecipanti della staffetta: si erano staccati di circa un km dal gruppo più numeroso. Da Pienza dovevano raggiungere San Quirico.

 

Leggi anche
Da quarant'anni lotta contro il male «Sono la portabandiera della rinascita»

 

Alla staffetta partecipa anche una vicentina. Alla staffetta di cinquanta atleti paralimpici capitanati dal campione Alex Zanardi, che stanno percorrendo l'Italia in handbike, bicicletta o in carrozzina olimpica, partecipa anche l'arzignanese Paola Giambellini.