Basket A1 donne

Il Famila alla veneziana è indigesto a Schio

La delusione di Giorgia Sottana (Famila Schio) mentre le orogranata festeggiano (foto Reyer Venezia)
La delusione di Giorgia Sottana (Famila Schio) mentre le orogranata festeggiano (foto Reyer Venezia)

La Reyer Venezia è con merito la nuova capolista della Techfind Serie A1. Al Taliercio le lagunari si impongono sul Famila per 82-74 al termine di una gara condotta per larghi tratti. Una sconfitta agrodolce per Schio che ritrova Dotto (ben 15' di utilizzo) e, nonostante un'intesa di squadra ancora da sviluppare, riesce a rimanere in partita fino alla fine, mostrando ancora un grande carattere. La gara, molto equilibrata, è stata decisa dal cinismo di Venezia, più precisa al tiro rispetto alle scledensi.

Avvio di partita pirotecnico con le triple di Sottana e Cloud che segnano il vantaggio orange sul 7-13. Schio applica una difesa forte ma poco efficace: tanti falli commessi e numerosi viaggi in lunetta per la Reyer che rimane così a contatto. Al 7' Attura impatta a quota 15 ma Andrè completa un gioco da tre punti che fa tenere alle scledensi la testa avanti. Passano per le mani di Crippa un paio di triple aperte sbagliate, mentre alla prima occasione Bestagno e Natali puniscono dall'arco: 24-20 alla sirena.

Venezia rientra in campo con molta più intensità e con Anderson e Fagbenle allunga il parziale a cavallo dei due quarti fino al 12-2. La risposta del Famila passa per l'esperienza di Gruda: tre canestri consecutivi della francese e altri due firmati da Achonwa permettono alle scledensi di rientrare prepotentemente in partita sul 34-30. Gare così equilibrate si decidono anche sugli episodi: così una quasi palla recuperata da Gruda si trasforma in una tripla di Carangelo che spacca il match. Schio spara a salve con Cloud e Cinili, mentre Anderson e Petronyte scavano il primo solco importante sul calo di intensità delle cugine: 47-34 a metà gara.

Con le esterne in grande difficoltà (e purtroppo non è una notizia) sono sempre le lunghe a tenere a galla il Famila: Achonwa e Gruda sono una sentenza dalla media ma la carica la suonano Sottana e Trimboli che al 26' infila la tripla del 55-50. La pivot canadese sbaglia per due volte il canestro del meno due e la Reyer punisce ancora una volta: Petronyte e Penna fanno 61-52. Dotto, cuore di capitano, si carica allora la squadra sulle spalle con i primi punti della gara per il 63-57 dell'ultima sirena.Intensità difensiva incredibile per il Famila che ruba quattro palloni consecutivi e pareggia con Gruda a quota 63. Non riesce, però a compiere anche il sorpasso e, dopo quasi quattro minuti in parità, è ancora Venezia a infilare i punti pesanti: tripla di Carangelo e canestro di Anderson per il 74-69. La spallata decisiva, però, la danno Bestagno con il gioco da tre punti e l'ennesima conclusione pesante di Carangelo: 80-72. Schio spreca anche l'ultima occasione di rientrare con lo 0/2 di Crippa ai liberi e la gara si chiude sull'82-74. 

Nicolò Dalle Molle