Basket A1 donne

Famila, subito il classico. L'opening day è in dubbio

Si parte dal classico contro Lucca, si finisce col botto, con la sfida a Cecilia Zandalasini e alla Virtus Bologna: nella giornata di ieri è stato reso noto il calendario della prossima serie A1, che vedrà il Famila al via non da detentore dello scudetto per la seconda volta negli ultimi dieci anni. «È un calendario che regalerà suspense, viste le sfide con Venezia e Bologna nelle ultime tre giornate» afferma il DG Paolo De Angelis, che inoltre conferma l'incertezza sull'opening day per la prima giornata del 2 e 3 ottobre: «Spero si faccia, ma date le restrizioni si dovrebbe scegliere una struttura che possa contenere almeno 800 persone, altrimenti entrerebbero solo gli addetti ai lavori». Se si andrà per il "sì", pare candidata a organizzarlo la neopromossa Moncalieri, che la domenica successiva, il 10, ospiterà proprio le scledensi. Poi, sabato 23, la visita all'altra novità di quest'anno, Faenza, per una gara dal sapore di storia nonostante l'attuale società romagnola non sia la stessa di un decennio fa. Nel mezzo c'è l'esordio casalingo di domenica 17, quando al PalaRomare arriverà il Geas. Tra le rivali più blasonate, la prima a vedersela con Sottana e compagne sarà Ragusa, nel suo PalaMinardi, il 6 novembre; la rivincita dell'ultima finale playoff è invece fissata per il 19 dicembre, in casa della Reyer, mentre come detto la trasferta alla Segafredo Arena del 2 gennaio chiuderà il girone d'andata. Di conseguenza, tutti gli scontri diretti del ritorno, che partirà all'Epifania, vedranno il Famila godere del fattore campo. «Speriamo non sia uno svantaggio giocarli in trasferta all'andata, quando si deciderà la griglia per la Coppa Italia» fa però notare De Angelis. Gli impegni delle nazionali costringeranno a una pausa nei weekend del 13 novembre e del 13 febbraio, mentre le finali di Coppa Italia interromperanno il campionato nell'ultima settimana di marzo. A breve, intanto, potrebbe essere ufficializzato il programma delle amichevoli: «Partendo così presto è stato difficile trovare gli avversari, tanto che abbiamo contattato anche alcune squadre maschili», svela il dg orange. «Ai tifosi chiedo pazienza per la campagna abbonamenti, con l'incertezza attuale non sappiamo se converrà farla», conclude. La situazione della squadra: Kitija Laksa si aggregherà al gruppo domani, Kim Mestdagh il 21 agosto e Sandrine Gruda qualche giorno più tardi.

 

Andata
Schio - Le Mura Lucca (2 o 3 ottobre 2021), Moncalieri - Schio (10 ottobre), Schio - Geas Sesto San Giovanni (17 ottobre), Faenza - Schio (23 ottobre), Schio - Broni (31 ottobre), Ragusa - Schio (6 novembre), Costa Masnaga - Schio (21 novembre), Schio - San Martino di Lupari (28 novembre), Magnolia Campobasso - Schio (5 dicembre), Schio - USE Empoli (12 dicembre), Reyer Venezia - Schio (19 dicembre), Schio - Dinamo Sassari (26 dicembre), Virtus Bologna - Schio (2 gennaio 2022)

Ritorno 
Le Mura Lucca - Schio (6 gennaio), Schio - Moncalieri (9 gennaio), Geas Sesto San Giovanni - Schio (16 gennaio), Schio - Faenza (23 gennaio), Broni - Schio (30 gennaio), Schio - Ragusa (5 febbraio), Schio - Costa Masnaga (20 febbraio), San Martino di Lupari - Schio (27 febbraio), Schio - Magnolia Campobasso (6 marzo), USE Empoli - Schio (13 marzo), Schio - Reyer Venezia (20 marzo), Dinamo Sassari - Schio (2 aprile), Schio - Virtus Bologna (6 aprile).

Suggerimenti