Basket A1 donne

Famila stratosferico fa lo scalpo a Venezia

Giorgia Sottana con 18 punti è stata tra le protagoniste della vittoria contro Venezia. FOTO DONOVAN CISCATO
Giorgia Sottana con 18 punti è stata tra le protagoniste della vittoria contro Venezia. FOTO DONOVAN CISCATO

Il primo derby del 2021 si tinge di uno splendido arancione perché il Famila infligge a Venezia la prima sconfitta stagionale dopo 25 vittorie consecutive. Al PalaRomare Dotto e compagne si impongono con un larghissimo 84-62, facendo propria anche la differenza canestri. Monumentale la prova delle scledensi che, pur prive di Gruda, Andrè e Trimboli, fanno lo scalpo alla capolista del campionato.

La sfida si apre con un ritmo forsennato imposto soprattutto dalla Reyer. La terna arbitrale decide di concedere un gioco fisico e, dopo le iniziali sfuriate della panchina orange, Schio si adegua alla linea di serata. Al 2' Dotto firma il primo vantaggio scledense che tocca il +5 con i liberi di Achonwa a metà quarto, 10-5. L'assenza di Gruda carica di responsabilità le lunghe orange che si scontrano con il tandem Howard-Fagbenle, ma al 7' Achonwa si accomoda in panchina con due falli. L'ingresso di Keys è più che positivo perché firma il 17-11 prima che Anderson e Bestagno chiudano il primo parziale sul 17-15.Attura pareggia subito al rientro in campo ma Crippa si inventa un gioco da tre punti che permette al Famila di tenere la testa avanti. Cinili e Mestdagh incendiano la gara con due triple consecutive: 26-19 al 14'. Nel momento di maggiore difficoltà Penna attinge al suo talento e con cinque punti personali riporta ancora a contatto l'Umana.

La gara è palpitante e Cinili decide di ergersi a protagonista: infila un'altra tripla dall'angolo e poi recupera tre palloni che lanciano il contropiede di Achonwa e la conclusione pesante di Sottana per il 37-30. Un canestro per parte e le squadre vanno al riposo sul 41-30.La ripresa si apre con l'antisportivo di una Dotto in grande difficoltà e presto sostituita da Sottana. Carangelo e Mestdagh si rispondono dalla lunghissima distanza con i tentativi di rientro lagunare che si infrangono sulla straordinaria fiducia orange: ancora Sottana e Cinili dall'arco cacciano la Reyer a -19. Sale il nervosismo in casa veneziana tant'è che Howard paga con il fallo antisportivo che permette al Famila di continuare la sua fuga. La tripla di fine periodo di Pan cambia poco alla sostanza della sfida: 63-42.Inizio rocambolesco di ultima frazione con tre falli in attacco consecutivi e con l'ennesima conclusione dall'arco mandata a segno da Sottana a cui risponde Attura. Keys continua a disputare una partita di grande sacrificio in difesa ma si toglie soddisfazioni anche dall'altro lato del campo. L'Umana vede avvicinarsi inesorabile la prima sconfitta della stagione e perde la concentrazione: Schio ne approfitta e capitalizza i viaggi in lunetta mentre il cronometro corre fino alla sirena che sancisce la larga vittoria scledense per 84-62.

Suggerimenti