BASKET

Famila, la nuova avventura «Per vincere serve la fame»

Prime fatiche Ieri il Famila al palaRomare per il primo allenamento della nuova stagione FOTOSERVIZIO STELLA
Prime fatiche Ieri il Famila al palaRomare per il primo allenamento della nuova stagione FOTOSERVIZIO STELLA
Prime fatiche Ieri il Famila al palaRomare per il primo allenamento della nuova stagione FOTOSERVIZIO STELLA
Prime fatiche Ieri il Famila al palaRomare per il primo allenamento della nuova stagione FOTOSERVIZIO STELLA

Ieri è cominciato la preseason del Famila. Visti i tempi tirati, a causa delle qualificazioni di Eurolega (dal 20 settembre), le Orange si sono rimesse in moto. Nella giornata d’apertura coach Dikeoulakos ha incontrato le giocatrici ed ha parlato loro in merito all’organizzazione dell’organico: da una parte viene richiesto impegno e sacrificio, dall’altro ci sarà massima disponibilità verso le ragazze da parte di tutto lo staff. Dopo le parole di benvenuto è cominciato il primo allenamento. Sotto la guida dell’assistant coach Fontana, le scledensi hanno rimesso piede sul parquet ed hanno provato alcuni esercizi per riprendere il ritmo. In seguito, membri della società hanno concesso qualche battuta. «Sono soddisfatto per il mercato che abbiamo fatto- ha dichiarato il dg Paolo De Angelis- abbiamo investito su giocatrici italiane giovani che sono già pronte. Il cambio di allenatore non è stato semplice, ora le ragazze devono adattarsi al suo stile. Sono molto fiducioso per quest’anno perché vedo che la squadra si sacrifica, e chi si sacrifica raggiunge buoni risultati». Parlando poi di obiettivi stagionali, il desiderio è quello di fare bene in Italia e in Europa: «Nel breve termine vogliamo raggiungere la qualificazione in Eurolega. Stiamo facendo molti sforzi e ne stanno facendo le giocatrici, non avevamo mai cominciato la stagione così presto. Loro sanno che abbiamo obiettivi importanti e daranno il massimo per vincere più titoli possibili; certo è che la concorrenza aumenta e tutto può diventare più complicato». E ancora: «Speriamo sia l’inizio di un nuovo ciclo, abbiamo alcune giocatrici classe ’99 con ancora tanti anni davanti e che possono aiutarci a vincere. Con cuore, lavoro e sudore potremo competere ad alti livelli. Si lavorerà molto e bisognerà essere pronti fisicamente e mentalmente. Ai tifosi suggerisco di vaccinarsi per tornare a tifare al palazzetto». In seguito è intervenuto anche il neo allenatore Dikeoulakos: «I giornalisti ed i tifosi si aspettano che io dica loro quali sono gli obiettivi stagionali, ma ne ho un’altra visione: per me l’obiettivo è il prossimo allenamento e migliorare ogni volta. Abbiamo tenuto i contatti con le giocatrici, le abbiamo seguite molto questa estate. La cosa importante non è come sono loro adesso, ma quanta fame di vittorie abbiano, e di questo sono soddisfatto. Il roster non è completo, abbiamo bisogno di un’americana che completi la squadra, purtroppo in Wnba le regole sono diverse e ti fanno aspettare fino a gennaio. Troveremo il tassello giusto per completare l’ottimo organico». Infine, uno sguardo al futuro ed un messaggio ai tifosi. «Dovremo lavorare duramente ed in maniera intelligente. Le giocatrici dovranno avere voglia di raggiungere grandi risultati. I fan saranno molto importanti: ho affrontato Schio da avversario e qua si sente che i tifosi mettono le ali alle atlete».•. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Suggerimenti