CALCIO DILETTANTI

Le “tre cugine” regine Eurocalcio e Colceresa in vetta come la Virtus

In Serie A c’erano le “sette sorelle”, nel Bassanese invece ci sono le “tre cugine”: Union Eurocassola, Virtus Romano e Colceresa, cugine per vicinanza territoriale ma soprattutto regine dei rispettivi campionati. Tre squadre che stanno marciando a ritmi forsennati. Noblesse oblige, iniziamo dall’Eurocassola del presidente Stelio Carletto prima, anzi primissima, nel girone D di Promozione: i blaugrana viaggiano già a +8 sul Favaro e hanno realizzato quasi un percorso perfetto con otto vittorie e un pareggio. «Mi aspettavo un inizio di stagione così – racconta Marco Fabbian, allenatore dei cassolesi – perché ho gruppo forte e fin dal primo momento questa forza è sempre stata un tratto identificativo dei ragazzi. Alle nostre spalle c’è poi una società altrettanto forte, con un progetto ambizioso basato su solidi presupposti. Un altro “segreto” è la rosa ampia che ho a disposizione. In un campionato ancora vittima delle insidie del Covid, è fondamentale poter contare su un roster di giocatori interscambiabili». Una macchina quasi perfetta, che sta rispettando le previsioni della vigilia. Ma quali sono i punti di forza e le lacune ancora da colmare? «Creiamo molte palle gol e l’equilibrio di squadra sta crescendo – prosegue Fabbian – ma dobbiamo migliorare molto nella gestione della partita. Il campionato è lungo, non abbiamo ancora fatto niente e il calcio è talmente imprevedibile che dobbiamo rimanere concentrati fino alla fine». Per la Virtus Romano il primato è una piacevole sorpresa. Sotto la guida di un tecnico esperto come Vladimiro Remonato, la società del presidente Gilberto Dissegna e del ds Onorio Zen è in testa con 22 punti nel girone D di Prima. «La squadra è molto compatta – spiega Remonato – e questo spirito rende più facile il mio lavoro e il “lavoro” in campo la domenica. Siamo partiti sapendo di poter far bene ma la nostra priorità è guadagnare quanto prima la salvezza. Poi quello che verrà, lo accetteremo molto volentieri. Il nostro punto di forza è l’atteggiamento: i calciatori sono volenterosi, un aspetto che non sempre si trova in queste categorie. Abbiamo oggettivamente dei limiti ma li stiamo colmando con un impegno mai visto. Merito anche della società che ci sta vicino e ci fa sentire davvero una famiglia». In Seconda Categoria c’è poi il Colceresa che, oltre ad essere saldamente primo in classifica, è l’unica squadra delle tre “cugine-regine” ad aver fatto percorso netto: nove gare e nove vittorie. «Uno per tutti e tutti per uno, questo è lo spirito del gruppo – dichiara Domenico Parise, presidente del club – e la compattezza si sta rivelando il nostro “top player” stagionale. I tifosi credono in noi, in paese c’è tanta euforia per quello che i ragazzi stanno facendo. Non è facile vincerle tutte, finora ci siamo riusciti ma la nostra ambizione è salire di categoria. Il traguardo dobbiamo spostarlo a fine stagione, quando si tireranno le somme di un campionato che deve essere quello della ripartenza definitiva e del ritorno alla normalità». •. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Alex Iuliano