LA FESTA

L’Eurocassola si diverte, Trebaseghe smarrito

Vittoria senza troppe sofferenze per l’Union Eurocassola, costantemente in controllo della partita contro un’Ambrosiana Trebaseleghe troppo timida e discontinua. Partenza furiosa dei padroni di casa: al 3’ spunto di Meneghetti che, ricevuta palla da Gheno, serve Barichello murato dalla difesa. Al 4’ arriva già la rete che spezza gli equilibri: Parise confeziona un’ottima palla per Rech, che calcia debolmente, creando però le condizioni per l’appoggio facile di bomber Barichello. L’Eurocassola non accenna a fermarsi e al 7’ crea ancora pericoli alla retroguardia: Barichello riceve, lavora palla e la prepara per l’accorrente Gheno, il cui tiro di potenza termina di poco alto sopra la traversa. Un minuto dopo ci prova Meneghetti, spedendo la sfera poco a lato. Al 10’ l’Union capitalizza lo sforzo offensivo: triangolazione da scuola calcio tra Parise e Frachesen, che viene steso all’interno dell’area e costringe il direttore ad accordare la massima punizione. Sul dischetto si presenta proprio Franchesan che sigla in maniera glaciale il 2-0. Al 23’ arriva il primo squillo dell’Ambrosiana con un’azione personale di Miolo che, dopo essersi creato spazio con una finta, si accentra e libera il destro, neutralizzato da Tessarollo. Al 34’ riprende il forcing dell’Union, passando sempre per il riferimento centrale Meneghetti, che serve Parise, tiro di poco fuori. Il numero 9 di casa fa un lavoro di grande sacrificio ma non lesina l’azione personale, come al 37’: corsa tenace che lo porta ad un destro incrociato velenosissimo, deviato in maniera stupefacente da Costa. Al rientro in campo l’Ambrosiana dimostra sicuramente un’altra intensità rispetto al primo tempo ma è la squadra di casa a far valere il maggior tasso tecnico: all’8’ Pinton sventaglia per Barichello che conclude alto. Al 10’ tocca al subentrato Xausa mettersi in mostra: slalom gigante che lo porta solo in area ma il tocco finale impatta sul palo sinistro. All’11’ Bonotto perde un pallone sanguinolento al limite della propria area di rigore, permettendo il rapido contropiede dell’Union, sempre orchestrato dal duo Meneghetti-Barichello: la conclusione del numero 11 trova un caparbio Costa, unico baluardo rimasto nell’evitare un passivo maggiore. Non può nulla però al 19’: punizione dai trenta metri per l’Eurocassola. Se ne incarica Pinton, il quale disegna una traiettoria meravigliosa che termina sotto il sette, regalando il 3-0 ai padroni di casa. Al 29’ Miolo prova a reagire, recuperando un pallone sulla trequarti per crossare sul neoentrato Benozzi, che devia al volo mandando di poco a lato. Al 37’ altra punizione dal limite dell’area, a parti invertite: sul punto di battuta si presentano sia De Pieri che Fardin, che insacca direttamente in rete grazie ad un destro di prepotenza dopo uno schema perfettamente eseguito. Al 48’ anche Meneghetti si toglie la gioia della rete, al termine di un dribbling che siede anche l’incolpevole Costa, lasciando lo specchio libero ad accogliere il facile appoggio.•. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Suggerimenti