CALCIO DILETTANTI

Cornedo, che sorpresa E “Spiderman” Michelon fa esultare il Sarcedo

Gol a raffica e difese di ferro: ecco gli ingredienti vincenti. Come era pronosticabile non sono mancate le sorprese nella prima giornata di campionato in Eccellenza, Promozione e Prima categoria. Davvero tanti i giocatori che per un motivo o per l’altro si sono messi in luce. Andiamo allora – grazie alla preziosa e fondamentale collaborazione di svariati addetti ai lavori- a conoscere i top 11 nella domenica della ripartenza. Eccellenza In panchina si siede di diritto Claudio Clementi, tecnico della matricola terribile Cornedo che ha bagnato l’esordio assoluto in categoria con la netta affermazione contro il Cologna. A vestire la casacca numero 1 tocca a Rossi dello Schio che con le sue prodigiose parate permette agli scledensi di fermare sul pareggio una corazzata come il Vigasio. Nel pacchetto arretrato ci sono i due centrali Cervellin e Marchioron mentre sulle corsie esterne spazio a Farinon e Anostini autore, tra l’altro, del gol vittoria con il quale il Camisano ha steso il Borgoricco. In mediana la qualità e la quantità non mancano di certo con Pizzolato, Cuman e Peotta. Sul fronte offensivo il trio meraviglia è composto da Andreetto, Talarico (autore del gol del pari castellano a Pescantina) e Miloradovic. Promozione La difesa dei pali è affidata a “Spiderman ” Michelon che contro il Caldogno para davvero di tutto –pure un rigore a Costa- risultando così fondamentale nel successo della compagine rossonera. Michelon non è ovviamente l’unico giocatore del Sarcedo a finire nella compagine idealmente allenata dal tecnico Rezzadore. Davanti a lui ci sono infatti i compagni di squadra Vescovi e Dal Santo ai quali si aggiunge una sicurezza che risponde al nome di Parise. A centrocampo altri due rossoneri: il motorino Zanin (autore pure di una rete) e Cancarevic supportati da Pinton e Pilan. A fare ammattire i difensori avversari ci pensano i tre tenori Dal Maso, Rigoni e Plamadeala. Prima categoria Sono invece due i centravanti che si sono distinti: Longhi dell’Alto Astico (doppietta) e Pavan del Brendola protagonista della domenica perfetta con una magica tripletta. Difesa a 4 (guidata da un portiere d’esperienza come Marco Pavan) con Martini e Castegnero ai lati e in mezzo Ghiradelli e De Checchi sempre sul pezzo. Esperienza e freschezza a centrocampo con Melegatti, Critelli, Menegon e il baby 2001 Basile che una volta entrato in campo ha permesso al Sovizzo di cambiare marcia in un terreno sempre difficile come quello di S. Giovanni. Tecnico di giornata risulta Carretta che ha guidato l’Alto Astico al roboante successo col 7 Comuni. •. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Francesco Meneguzzo

Suggerimenti