VOLLEY A3 MASCHILE

Sol Lucernari battuto, ma non sconfitto: «Meritavamo di più»

In palleggio Natale Monopoli nella partita col Portomaggiore CASTELLANA
In palleggio Natale Monopoli nella partita col Portomaggiore CASTELLANA
In palleggio Natale Monopoli nella partita col Portomaggiore CASTELLANA
In palleggio Natale Monopoli nella partita col Portomaggiore CASTELLANA

Arriva la prima sconfitta casalinga per il Sol Lucernari Montecchio. La gara, persa sabato sera al PalaCollodi contro Portomaggiore, sancisce la fine di un periodo d’imbattibilità tra le mura amiche e lascia un po’ d’amaro in bocca. Ma non perché i castellani abbiano giocato male, al contrario: il match è stato di livello. A fare la differenza sono stati i finali di set. «Abbiamo giocato una buona pallavolo, avremmo meritato almeno un punto portando la gara al tie break - sono le prime parole dell’allenatore del Sol Lucernari, Mario Di Pietro -. Direi che non meritavamo una sconfitta, abbiamo sofferto soprattutto gli attacchi del forte schiacciatore Dordei». Per quanto riguarda l’assenza di Fiscon (condizione che si protrarrà per diversi mesi considerata la rottura del crociato del ginocchio sinistro) l’allenatore commenta: «Ormai dobbiamo abituarci a questo sestetto, come anche a fare i conti con le incertezze legate ai sempre possibili contagi. Devo però dire che lavoro con un gruppo di persone responsabili: quasi tutti hanno già la terza dose e con la società abbiamo deciso di sottoporci a più tamponi durante la settimana, questo per essere maggiormente tutelati e controllati». Interviene poi il capitano del Sol Lucernari, Alberto Frizzarin a fare il quadro dal punto di vista di chi era in campo: «Era una partita che, con qualche situazione diversa, avremmo potuto vincere; abbiamo commesso qualche imprecisione di troppo che ci è costata il match. Buona comunque la nostra ricezione, forse non siamo stati al top nella battuta. Chiaro che l’assenza di Fiscon e di Pellicori non hanno aiutato nel preparare l’incontro, ma questo non dev’essere un alibi. Ora testa al prossimo appuntamento che va studiato al meglio visto che sarà contro la capolista Pineto». «Dispiace per il risultato anche se, in tutta onestà, i nostri avversari hanno giocato un’ottima gara - è il commento dell’esperto regista castellano, Natale Monopoli -. Noi non siamo stati da meno, ma abbiamo pagato anche l’ingresso del nuovo palleggiatore avversario. Il livello è stato comunque buono da entrambe le parti e il risultato è stato deciso da pochi palloni. Peccato soprattutto per il terzo set dove non siamo riusciti a mantenere il vantaggio: vincerlo ci avrebbe consentito di muovere la classifica. Dobbiamo fare attenzione a non essere contagiati per non dover fare i conti con una panchina ancora più corta». •. S.M.