A2 FEMMINILE

Anthea cade tre volte
Pinerolo guida i giochi
e chiude facile la sfida

Pochi sorrisi in casa Anthea Vicenza: a Villafranca Torinese  è arrivata una netta sconfitta contro il forte Eurospin Ford Sara PineroloFederica Piacentini  Anthea
Pochi sorrisi in casa Anthea Vicenza: a Villafranca Torinese è arrivata una netta sconfitta contro il forte Eurospin Ford Sara PineroloFederica Piacentini Anthea
Pochi sorrisi in casa Anthea Vicenza: a Villafranca Torinese  è arrivata una netta sconfitta contro il forte Eurospin Ford Sara PineroloFederica Piacentini  Anthea
Pochi sorrisi in casa Anthea Vicenza: a Villafranca Torinese è arrivata una netta sconfitta contro il forte Eurospin Ford Sara PineroloFederica Piacentini Anthea

Si sapeva che non sarebbe stato facile, ma alla fine il risultato è una netta sconfitta. Termina 3-0 la sfida della sesta giornata tra Eurospin Ford Sara Pinerolo e Anthea Vicenza, con la reazione tanto auspicata dopo l’ultimo schiaffo casalingo che non è riuscita a palesarsi, o perlomeno non è servita in termini di risultato. Ciò che è certo è che quello andato in scena a Villafranca Torinese non è stato sicuramente il migliore degli spettacoli: una prestazione farcita da molteplici errori, specialmente in fase di battuta, da parte di entrambe le squadre. Per il Vicenza, questa volta, c’è davvero poco per cui sorridere: al di là dell’evidente superiorità della compagine piemontese, costruita con l'intenzione di fare il salto di categoria, sono stati tanti, troppi, gli errori delle ragazze dell'Anthea, specialmente in fase d'attacco. Da salvare, oltre alle discrete prestazioni delle due centrali Cheli e Piacentini, il buon lavoro in fase di muro, che non è però servito a salvare l'Anthea dagli assalti di Zago, Joly e compagne. Nonostante tutto, anche questa prestazione servirà per fare esperienza ad una squadra giovanissima che ha soltanto bisogno di crescere. «Parto con il fare i complimenti a Pinerolo perché sono veramente una grande squadra sotto tutti i punti di vista, hanno imposto il loro gioco sin dall’inizio – il commento del centrale Federica Piacentini -. Nel primo set siamo partite con qualche errore di troppo ma, per il resto, siamo state al pari, non riuscendo però a superare e chiudere. Nel secondo set loro hanno spinto un po’ di più, mentre noi siamo andate purtroppo un po’ fuori partita. Peccato per il terzo, perché ci ha fatto sperare, ma loro sono state brave ad aumentare la pressione con i muri e a chiudere subito per i tre punti. Sapevamo sarebbe stato un campo difficile e sicuramente questo ci aiuterà a fare esperienza». Un po’ di delusione, ma anche voglia di riscatto già da domenica con il Martignacco, nelle parole di Luca Chiappini. «Noi probabilmente non abbiamo fatto la nostra miglior gara in attacco – il commento del coach dell’Anthea -. Pinerolo è sicuramente una squadra diversa e più strutturata della nostra, ma noi potevamo fare qualcosa in più in quel fondamentale. Le piemontesi, poi, hanno un’ottima batteria di attaccanti e stasera lo hanno dimostrato. Noi potevamo lavorare meglio proprio nell’attacco: abbiamo margine e modo per lavorarci».•. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Francesco Brun