Tv

Un vicentino sul set con Chillemi e Yaman

Francesca Chillemi e Can Yaman sul set della fiction "Viola come il mare" e, a destra, l'attore thienese Davide Dolores
Francesca Chillemi e Can Yaman sul set della fiction "Viola come il mare" e, a destra, l'attore thienese Davide Dolores
Francesca Chillemi e Can Yaman sul set della fiction "Viola come il mare" e, a destra, l'attore thienese Davide Dolores
Francesca Chillemi e Can Yaman sul set della fiction "Viola come il mare" e, a destra, l'attore thienese Davide Dolores

L’attore thienese Davide Dolores in questi giorni si trova in compagnia del divo turco Can Yaman e dell’ex Miss Italia Francesca Chillemi sul set romano della nuova serie di Mediaset, “Viola come il mare”, prodotta da Lux Vide, che debutterà su Canale 5 tra qualche mese. La fiction, tratta dal romanzo “Conosci l’estate” di Simona Tanzini, unisce i toni leggeri della commedia con le atmosfere del giallo mediterraneo. 
La protagonista, interpretata dalla Chillemi, si chiama Viola ed è una giornalista romana trapiantata a Palermo. Lei soffre di sinestesia, un disturbo della percezione che la porta ad associare suoni e colori alle persone, che a lei appaiono avvolte da auree colorate che ne tradiscono le emozioni più profonde. Oltre a ciò è affetta da una malattia degenerativa, che ne condiziona ulteriormente la vita. Dopo l’omicidio di una ragazza, Viola scopre di avere delle doti investigative e inizia a indagare sull’accaduto assieme al poliziotto Zelig, interpretato da Can Yaman. In questa storia Dolores è il dottore Pierangelo Aiello, il neurologo che cura la protagonista. 

Per ottenere la parte l’attore thienese ha dovuto partecipare a diverse audizioni: «Ho fatto dei provini quest’estate per due ruoli diversi, entrambi protagonisti di puntata, che sono stati assegnati ad altri attori. Conoscendomi però la produzione mi ha poi proposto direttamente questo ruolo». Dolores può sfruttare le sue origini trapanesi per dare un leggero accento siciliano al suo personaggio, che appare in diversi episodi. Le riprese quindi proseguiranno ancora per diverse settimane. «L’esperienza è positiva. È un set rilassato e accogliente, dove mi sento a mio agio. Tutte le persone coinvolte sono gentili e disponibili», dice Dolores. Questo è un periodo particolarmente prolifico per lui che nei mesi scorsi ha girato una scena a Londra per la serie “Devils” che uscirà l’anno prossimo su Sky. Per potervi partecipare ha dovuto fare una quarantena di due settimane, che a detta dell’attore «è stata una vera e propria esperienza interiore». Ad ottobre è poi volato in Germania, dove è stato scritturato per il cortometraggio di Oliver Bernotat “Awake”, che tratta il tema dei microsonni alla guida. Per le riprese Dolores è salito sul un prototipo avveniristico di una vettura dotata di un sensore speciale che percepisce la stanchezza del guidatore. Il film è in fase di post-produzione ed è realizzato con il coinvolgimento della prestigiosa scuola di cinema di Monaco, dove si sono diplomati Wim Wenders e Werner Herzog.

Walter Ronzani