<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=336576148106696&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Il cantante vicentino

gIANMARIA torna con un nuovo singolo e un romanzo. Ed è subito "Estate disperata"

di Walter Ronzani
In radio il nuovo brano: un anti-tormentone pieno di atmosfere e ritmo sugli anni della sua adolescenza. Il 28 maggio il debutto in libreria con "Stagno" edito da Mondadori
Il vicentino gIANMARIA
Il vicentino gIANMARIA
Il vicentino gIANMARIA
Il vicentino gIANMARIA

gIANMARIA rompe un digiuno musicale durato alcuni mesi, pubblicando il nuovo singolo "Estate disperata" e annunciando il debutto letterario con la Mondadori, che il 28 maggio pubblicherà il suo primo romanzo dal titolo "Stagno". «"Estate disperata" è probabilmente il brano più leggero che abbia mai scritto - racconta gIANMARIA - Nel testo ho cercato di offrire delle immagini ben chiare di alcuni momenti importanti tra i miei 14 e 18 anni. Le mie estati da adolescente le ho vissute così: in modo leggero e sempre in viaggio, pur rimanendo emotivo e a volte malinconico. Questo brano racchiude esattamente questo».

Il nuovo singolo "Estate disperata"

Con "Estate disperata", gIANMARIA (al secolo Gianmaria Volpato, vicentino, classe 2002) apre la corsa al tormentone estivo, ma lo fa a modo suo, dando vita a una canzone che mescola la nostalgia del passato con la voglia di vivere nuove avventure. Per scriverlo il cantautore si è tuffato nei ricordi adolescenziali: «Le sensazioni erano di stordimento, di una felicità volatile, di paesaggi che si facevano più confusionari, di nuove forme di malinconia rispetto ai mesi invernali. Questo sentimento però si poteva spellare dopo qualche giorno e dimenticare prima che diventasse sgradevole. "Estate disperata" parla di tutte le cose che non ricordo, ma che sono ancora assieme a me».

Ad accompagnare l'uscita del singolo c'è un videoclip dal gusto vintage che richiama esplicitamente l'estetica delle riprese amatoriali dei primi anni Duemila. Le immagini sono state girate dalla giovane regista milanese Silvia Violante Rouge, che ha scelto come set il comune di Palosco, nella bergamasca, dove ci sono delle cave dismesse. La canzone segna un ulteriore passo in avanti nel percorso artistico di gIANMARIA, ora impegnato nella realizzazione del suo prossimo progetto discografico.

"Stagno" in libreria dal 28 maggio

Nel frattempo, l'artista si è dedicato alla scrittura e a fine mese uscirà il suo libro d'esordio, che promette di essere un romanzo ruvido, ma innervato di lucida e tagliente ironia. "Stagno" racconta le vicende del diciassettenne Italo, cresciuto in una sconosciuta e pigra provincia insieme alla madre Stefania, una bella donna di mezz'età che gestisce un centro estetico e che in passato ha trascinato il figlio da un concorso di bellezza all'altro. Il protagonista infatti è un ragazzo attraente, che però non si cura del suo aspetto estetico perché teme che sia la sola cosa che gli altri notino di lui. Il suo unico amico è Patrick, un colosso muscoloso dai capelli arancioni, fissato con le moto e la palestra. La storia di Italo si sviluppa tra corse in bicicletta, visite domenicali alle prostitute, feste popolate dalle amiche ubriache e disperate della madre e commemorazioni per la vittima di un orrendo crimine compiuto 40 anni prima.

Suggerimenti