LA SERIE

«First Love», un drama da abbracciare per le gelide sere invernali

Dal Giappone la serie in nove episodi, girati con gusto squisitamente cinematografico
First Love
Yuri Kanchiku, 2022
First Love Yuri Kanchiku, 2022
First Love
Yuri Kanchiku, 2022
First Love Yuri Kanchiku, 2022

Arriva dal Giappone ed è la serie che stavate aspettando per le interminabili serate invernali. Genere: romantic. Categoria: comfort. Ovvero i drama ai quali ci si affida quando si è in vena di calzettoni di lana, copertine e tisane bollenti. Protagonisti di «First Love» (su Netflix) un lui e una lei che hanno perso il treno del primo amore.

Anni dopo essere finiti l’uno tra le braccia dell’altra, separati da una serie di ostacoli e di imprevisti che è meglio tacere per non spoilerare troppo (ci sono un paio di colpi di scena da soap sudamericana alla «Topazio»), Harumichi e Yae si ritrovano per caso e ovviamente la passione - per vie impensabili e traverse - fatalmente si riaccende. Insomma, avete capito dove si va a parare.

Anche se a fare la differenza rispetto alla media è il gusto squisitamente cinematografico con il quale sono girati i nove episodi. Merito della regia minuziosa di Yuri Kanchiku - anche autore dello script -, di una fotografia dal taglio pittorico e di due meravigliosi protagonisti: Hikari Mitsushima, lei, e Takeru Satoh, lui. Completa il delizioso pacchetto la strepitosa colonna sonora, che spazia tra Cat Stevens e i Joy Division. Lu.Ca.