SCHERMI & VISIONI

Action elevato alla action: dall’Indonesia con furore

Su Amazon Prime un classico dell'adrenalina in formato picchia duro
The Raid: Redemption
Gareth Evans, 2011
The Raid: Redemption Gareth Evans, 2011
The Raid: Redemption
Gareth Evans, 2011
The Raid: Redemption Gareth Evans, 2011

Lo dicevamo a proposito del crescente numero di film italiani d’annata messi in catalogo da Amazon Prime: le regole del mercato dello streaming impongono ai giganti la necessità di inflazionare l’offerta all’infinito, per catturare anche l’ultimo clic dell’ultimo spettatore piazzato sull’ultimo divano dell’ultima cittadina di provincia. Capita così che tra le pieghe della piattaforma di casa Bezos, nel tumultuoso e continuo avvicendarsi di film e serie disponibili, si finisca per perdere di vista capolavori assoluti e rarità, spinti negli angoli più bui dal nuovo che avanza.

È il caso, allargando lo sguardo al mondo, di un classico moderno come «The Raid», produzione indonesiana del 2011 firmata dal regista gallese Gareth Evans. Un picchia duro che ha fatto scuola e che si è imposto come modello non solo dalle parti di Giacarta. Merito del ritmo frenetico, delle sequenze di combattimento spettacolari, dell’adrenalina che scorre a fiumi. C’è un palazzone nel quale si è trincerata una banda di criminali, c’è un eroe guerriero (Iko Uwais) che mena senza pietà. Tenetevi forte: non esiste action più action di così. Lu.Ca.