Il Gran passo sfida il baccalà per l'Expo 2015

Pietro Menegante, chef patron del ristorante Gran Passo di Velo d'Astico
Pietro Menegante, chef patron del ristorante Gran Passo di Velo d'Astico
Pietro Menegante, chef patron del ristorante Gran Passo di Velo d'Astico
Pietro Menegante, chef patron del ristorante Gran Passo di Velo d'Astico

VELO D'ASTICO. Sarà Pietro Menegante, chef patron del ristorante Gran Passo di Velo d'Astico a chiudere venerdì 18 ottobre la gara dei ristoranti vicentini che partecipano al Festival Triveneto del Baccalà verso Expo 2015, manifestazione che coinvolge trenta fra i migliori ristoranti di Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige.

I piatti in gara. Merluzzo crudo, cotto e marinato come antipasto, raviolo d’ortica con stoccafisso e crema di zucca come primo piatto e baccalà ai profumi e sapori delle alte Valli Vicentine come secondo: questi i tre piatti che Menegante sottoporrà al giudizio dei commensali. Che a fine serata dovranno decidere quale piatto, fra le tre portate, sarà la pietanza più buona e innovativa, oltre che rappresentativa del territorio. Spetterà poi al Comitato Organizzatore del Festival decidere quale dei 2 piatti scelti dai commensali nelle serate vicentine potrà concorrere alla selezione regionale del Festival. Saranno infatti quattro i piatti veneti che passeranno in finale, insieme a 1 piatto trentino e 1 piatto friulano. La finale si terrà il 4 dicembre alla'Antica Trattoria Ballotta di Torreglia (PD), in palio, l'ambito premio Trofeo Tagliapietra, simbolo di innovazione e creatività. Inizio serata ore 20, costo menù (vini inclusi) 45 euro a persona, tel. 0445-714349. Maggiori info serate: www.festivaldelbaccala.it

Redazione Web

Suggerimenti