Borsa: Europa contrastata con Bce, bene futures, Milano -0,2%

Giù Unicredit, Banco Bpm e Stellantis, sprint Saipem e Atlantia
(ANSA) - MILANO, 08 APR - Borse europee contrastate dopo la diffusione dei verbali dell'ultimo Direttivo della Bce sui tassi, da cui è emerso che "la debolezza del Pil può andare oltre il secondo trimestre". In territorio negativo si muovono Milano (-0,25%) e Madrid (-0,16%), mentre salgono Francoforte (+0,14%), Parigi (+0,46%) e Londra (+0,47%). Positivi i futures Usa, in attesa delle richieste settimanali di sussidi di disoccupazione e del discorso del presidente della Fed Jerome Powell in serata. Sotto pressione gli automobilistici Renault (-3%)Daimler (-2%) e Stellantis (-1,48%), mentre il calo del greggio (Wti -0,44% a 59,51 dollari al barile) pesa sui petroliferi Total (-1,15%), Eni (-1,11%), Shell (-1,1%) e Bp (-0,98%). In campo bancario, con lo spread in rialzo a 99,8 punti, cedono Unicredit, in attesa di un incontro con gli analisti sui preliminari del primo trimestre, e Banco Bpm (-2,61% entrambe), Mediobanca (-1,74%), Intesa (-1,37%) e Bper (-1,03%), mentre nel resto del Continente cedono Santander (-1,78%), Bbva (-1,36%) e SocGen (-1,74%). Bene i produttori di microprocessori Asml (+1,35%), Asm (+1,64%) ed Stm (+0,6%). In luce Saipem (+3,98%), spinta dalla raccomandazione 'outperform' di Mediobanca, che ne sottolinea l'impegno nella transizione energetica, e Atlantia (+2,28%), spinta dall'indiscrezione dell'offerta da 10 miliardi di euro di Acs per la quota in Aspi. (ANSA).
VE