Bollette, da domani scattano gli aumenti. Coldiretti: «Trecento euro in più di spesa annua per famiglia»

Per effetto dell’aumento delle tariffe la spesa annuale in bollette di luce e gas delle famiglie italiane tipo arriva a 1.761 euro nel 2021 con un balzo di 300 euro. È quanto emerge da una analisi della Coldiretti sui rincari delle bollette che scattano domani 1 ottobre sulla base degli aumenti decisi da Arera. L’organizzazione agricola - sottolinea- che l’aumento della spesa energetica dunque ha un doppio effetto negativo perché riduce il potere di acquisto dei
cittadini e delle famiglie, ma aumenta anche i costi delle imprese. Coldiretti sostiene che «agli aumenti in bolletta si aggiungono peraltro quelli dei prezzi dei carburanti, dalla benzina al gasolio che rischiano di scatenare una tempesta perfetta per le tasche degli italiani in un Paese dove l’85% delle merci viaggia su strada e i costi della logistica arrivano ad incidere fino dal 30 al 35% su prodotti freschi per frutta e
verdura» . L’organizzazione osserva che i rincari energetici si trasferiscono sui costi di produzione nella catena del cibo come quello per gli imballaggi. Il risultato- rileva l’organizzazione- è che, ad esempio, quando si acquista una
passata al supermercato si paga più per la confezione che per il pomodoro contenuto. In questo contesto - conclude Coldiretti - servono interventi strutturali per dotare il Paese di una
riserva energetica sostenibile puntando sulla filiera del biometano nel quale l’agricoltura italiana è all’avanguardia e che può contribuire al raggiungimento dell’obiettivo europeo del contenimento delle emissioni per salvare il clima.