ECONOMIA

Atlante cerca
partner per BpVi
«Entro fine anno»

Alessandro Penati, capo del fondo Atlante
Alessandro Penati, capo del fondo Atlante
Alessandro Penati, capo del fondo Atlante
Alessandro Penati, capo del fondo Atlante

«Noi non siamo lì per gestire la banca ma per nominare un cda degno di questo nome e appoggiarlo dall’esterno per fare la ristrutturazione prima possibile, trovare un partner e uscire prima possibile, nel giro di 18-24 mesi». Così al Festival Economia di Trento il presidente del Fondo Atlante Alessandro Penati, sottolineando che «non è detto che non ci possano essere delle sorprese anche prima della fine dell’anno» con un «cash out parziale trovando un partner». «Faccio ancora gli scongiuri - scherza - di dover investire in una sola banca». «Sulla ristrutturazione della banca» Popolare di Vicenza «non posso dire nulla ma cercheremo di dimostrare che anche in Italia si possono fare ristrutturazioni». Quanto a Veneto Banca, Penati sostiene di fare «ancora gli scongiuri di investire solo in una» banca e «spero di non diventare azionista di Veneto Banca». Dopo aver permesso che si chiudesse l'operazione sul capitale della banca vicentina con Atlante, ha detto di augurarsi di non dover intervenire anche su Veneto Banca, il cui aumento di capitale partirà l'8 giugno prossimo.