LA CLASSIFICA

Anche tre etichette vicentine fra le migliori cento d'Italia

Paolo Massobrio
Paolo Massobrio

Tre vini vicentini sono inseriti fra i “Top hundred 2014”, ovvero i migliori 100 vini secondo i giornalisti Marco Gatti e Paolo Massobrio, che dal 2002 pubblicano la classifica delle migliori cantine d'Italia. I vini medaglia d'oro sono Il Durello 2012 di Casa Cecchin, l'Insolito Gambellara classico 2011 dell'azienda agricola Menti Vini, entrambe di Montebello e Il Veneto Rosso Suam 2010 di Col Dovìgo, azienda di Breganze.
I due “giornalisti con il papillon”, dal nome del loro movimento di consumatori, o meglio “di sopravvivenza gastronomica” come lo definiscono, danno appuntamento dal 15 al 17 novembre, si danno appuntamento a Milano, a Golosaria che farà da palcoscenico alle premiazioni.
L'Insolito nasce nella doc di Gambellara; è un bianco secco di Garganega in purezza. «È una scommessa che abbiamo fatto 4 anni fa - spiega Michela Menti, sommelier che gestisce l'azienda di famiglia con Nicola, il fratello enologo - per trovare una nuova declinazione della Garganega diversa dal Gambellara classico Rivalonga, giovane e fruttato che da generazioni la nostra famiglia produce. (...)

Leggi l’articolo integrale sul giornale in edicola

Silvia Castagna

Suggerimenti