<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=336576148106696&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Allegrini, Manara firma l'etichetta
dei 30 anni del vino La Grola

Marilisa Allegrini, per i 30 de La Grola, Milo Manara firmerà l'etichetta
Marilisa Allegrini, per i 30 de La Grola, Milo Manara firmerà l'etichetta
Marilisa Allegrini, per i 30 de La Grola, Milo Manara firmerà l'etichetta
Marilisa Allegrini, per i 30 de La Grola, Milo Manara firmerà l'etichetta

VERONA. La Grola di Allegrini, di cui si celebrano i trent’anni di vita, prima di un vino è un podere leggendario, sito a S. Ambrogio di Valpolicella, trattato dalla cultura popolare, così come da citazioni dotte, con uguale interesse, frequenza e rispetto.
La prima annata di questo grande vino apparve nel 1983 e segnò la rinascita culturale ed enologica
della Valpolicella. Fu il coronamento del sogno di Giovanni Allegrini che, per primo, colse le straordinarie
potenzialità di un vigneto, 30 ettari caratterizzati da irripetibili condizioni pedoclimatiche, simbolo ed
identità di un intero territorio.
In occasione di questa importante ricorrenza, così significativa per la sua storia, Allegrini ha deciso di
affidare al genio del Maestro Milo Manara, tra i più amati fumettisti italiani, l’interpretazione del mito
legato a questo storico podere, di cui narrano le leggende locali.
La tradizione orale della Valpolicella, recentemente reinterpretata dall’autore e attore teatrale Alessandro Anderloni, lega il nome della collina al nome dialettale del corvo (“grola” in veronese) che nelle leggende locali venne in soccorso al contadino proprietario di quegli ettari vitati sulla sommità dell’omonima collina. Beniamino - questo era forse il suo nome - che non aveva fino ad allora avuto alcuna fortuna con un vigneto avaro di uve, accudì il corvo ferito e fu da questo miracolosamente ripagato con un’uva dai grappoli rotondi e scurissimi. Da allora si aprì un nuovo capitolo per il contadino e per la sua amata sposa, così come per tutta la storia della Valpolicella.
Il tributo di Manara alla collina de La Grola, alle sue tradizioni e soprattutto ai vini straordinari che da quel podere derivano, si traduce in un’immagine di grandissimo impatto declinata in un’etichetta speciale che correda l’edizione limitata di 7000 bottiglie de La Grola 2010 protagonista del Vinitaly 2013.
La presentazione ufficiale dell’etichetta avverrà alla presenza di Milo Manara e Marilisa Allegrini nella
cornice del Vinitaly. Al termine dell’incontro, sarà possibile degustare l’annata de La Grola 2010.

DOMENICA 7 APRILE ORE 11.45

LA GROLA ED IL SOGNO DI BENIAMINO

Partecipano al dibattito:

• Marilisa Allegrini

• Milo Manara, Fumettista

• Alessandro Anderloni, Attore, autore e regista

• Giancarlo Mastella, Direttore di Villa della Torre

VINITALY 2013

STAND ALLEGRINI PAD. 6 STAND E5

Suggerimenti