CHIUDI
CHIUDI

01.01.2019

Schianto mortale
in tangenziale
Vittima un 55enne

L'auto dopo lo schianto in tangenziale
L'auto dopo lo schianto in tangenziale

VICENZA. Schianto mortale oggi pomeriggio verso le 17 in viale Annency, allo svincolo di Vicenza Est. Vittima Roberto Biasin, operaio vicentino di 55 anni, andato a sbattere in auto contro la cuspide di un guard rail dell’ingresso della tangenziale. Sul posto si sono precipitati il 118 Suem, la polizia stradale, i vigili del fuoco e la polizia locale per aiutare nelle operazioni di soccorso e per dirigere la viabilità. Intervenuto anche il personale dell'autostrada Bs-Pd. 

 

Le cause e la dinamica del tragico schianto sono attualmente in fase di accertamento. In base alle prime ricostruzioni della polizia stradale, poco prima delle 17 Biasin, alla guida della propria Hyundai i30, aveva impegnato la grande rotatoria di Vicenza est; quindi aveva imboccato viale Annecy, verso l'ingresso di Vicenza est della tangenziale. A quel punto, però, qualcosa è andato storto. L'operaio ha perso il controllo dell'auto, salendo sul cordolo e in parte sulla terra dello spartitraffico per poi andare a schiantarsi violentemente contro la cuspide del guardrail. Nell'urto, la stessa barriera metallica è penetrata nell'abitacolo per almeno un metro e mezzo, senza lasciare scampo al conducente.  

 

I vigili del fuoco hanno lavorato a lungo per liberare la vettura che si era incastrata sotto la barriera metallica; ulteriori sforzi sono stati poi necessari per estrarre il corpo della vittima dall'abitacolo ridotto ad un ammasso di lamiere. Pesanti i disagi per il traffico: per consentire le operazioni di soccorso e di rilievo, per circa due ore sono rimasti chiusi l'accesso alla tangenziale e l'uscita che, in direzione contraria, porta verso Torri di Quartesolo.

 

 

Correlati

Articoli da leggere

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento può comportare il trattamento di dati personali: per maggiori informazioni sulle modalità di trattamento e l’esercizio dei diritti consultare le nostre Informazioni sulla Privacy e l’informativa estesa sui cookie presenti in calce al sito web.

pagine 1 di 1