CHIUDI
CHIUDI
Seguici
Sezioni
Servizi
Cerca

02.01.2018

Saldi al via
da venerdì
Sconti più alti

Nel Vicentino i saldi partono venerdì 5 gennaio
Nel Vicentino i saldi partono venerdì 5 gennaio

VICENZA. Venerdì 5 gennaio partono gli sconti di fine stagione nel Vicentino e in tutta la regione; appuntamento particolarmente atteso dai consumatori che si protrarrà fino al 28 febbraio. In Italia i saldi invernali aprono oggi in Basilicata, segue la Valle d'Aosta e poi venerdì gran parte delle regioni avviano le vendite scontate. Quasi un consumatore su due è già pronto a partecipare ai saldi, che quest'anno partono da subito con riduzioni dei prezzi più alte della media. 

A tracciare il profilo dei prossimi saldi è la Confesercenti, che in un'indagine con Swg, stima una partecipazione particolarmente elevata di negozianti e consumatori. Gli sconti saranno applicati da circa 280 mila attività commerciali (ovvero uno su tre degli oltre 800 mila negozi italiani), inclusa praticamente la totalità dei negozi di moda e di tessili. Inoltre, circa un italiano su due (il 47%) approfitterà dell'occasione per fare almeno un acquisto; un altro 41% valuterà le occasioni di risparmio prima di decidere se acquistare o meno.

L'aumento di interesse dei consumatori viene confermato anche dalle intenzioni di spesa: chi ha già deciso di acquistare prevede in media un budget di 143 euro a persona, e l'86% si dice pronto a spendere come o più dello scorso anno. 

Secondo Confcommercio, il vero vantaggio sarà per i consumatori non vedere i prezzi dei negozi, dal primo gennaio, con l'Iva al 25%.«Il Governo ha fatto bene ad ascoltarci, sterilizzando le clausole di salvaguardia, ma se vogliamo veramente uscire dal tunnel, occorre un maggior sforzo, coraggio e determinazione per ridurre la pressione fiscale, ancora troppo elevata per imprese e famiglie»..
   

Commenta

Partecipa. Inviaci i tuoi commenti

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato in Informazioni sulla Privacy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1